De Candia carica il Casarano: “Ora voglio una squadra più determinata"

Dopo la vittoria con il Nardò il tecnico rossazzurro non nasconde il momento poco brillante della sua squadra e attende una reazione nella gara contro il Grumentum Val D'Agri

mister De Candia

CASARANO - Ripartire dai tre punti messi in cassaforte nel derby casalingo contro il Nardò, a sei minuti dalla fine, per ritrovare anche smalto, determinazione e convinzione in campo, qualità perse per strada nella gara di domenica scorsa e viste solo a sprazzi nelle sconfitte a Cerignola e Andria. Alla vigilia della trasferta a Marsicovetere con il Grumentum Val D'Agri, il tecnico rossazzurro Pasquale De Candia non nasconde il momento poco brillante, nelle ultime uscite, della sua squadra. E spera nel vivo che il Casarano, possa tornare a macinare gioco con continuità favorito anche dall’aspetto psicologico rasserenato dopo la vittoria contro la formazione neretina grazie all’acuto di Morleo. Il mister casaranese ritrova tra i ranghi Feola, ma dovrà fare a meno di Rescio che non sarà disponibile in terra lucana.

“Abbiamo più volte detto che è un campionato difficilissimo e quindi anche il Grumentum va affrontato con attenzione. È una squadra ben allenata e che sa quello che vuole, so che incontreremo delle difficoltà” ha detto De Candia in conferenza stampa, “dobbiamo cercare di avere fiducia in noi stessi, fiducia che abbiamo smarrito in seguito ai due risultati negativi con Cerignola e Andria. I ragazzi si sono allenati, come al solito, più che bene. In settimana abbiamo fatto autocritica per la prestazione di domenica scorsa, che però ci ha consentito di uscire dal campo con mezzo sorriso, quello del risultato”. Ora il tecnico molfettese spera di ritrovare anche una prestazione convincente dei suoi ragazzi.

“Domani mi auguro di rivedere la squadra che ha battuto il Brindisi, oggi primo in classifica” ammonisce il mister, “una squadra rivista a sprazzi nelle due partite successive a Cerignola e Andria e che non ho rivisto affatto domenica scorsa. Per noi domani è una partita cruciale per capire che cosa possiamo fare. Quanto al modulo, resta lo stesso, il nostro marchio è quello. Il problema non è il modulo, ma metterci un po' di cattiveria in più, né possiamo appellarci alla buona sorte, visto che con il Nardò la fortuna, obiettivamente, ci ha dato una mano. E’ un campionato che si sta rivelando contorto, non sembra avere al momento una squadra leader” aggiunge De Candia, “con un filotto di vittorie potremmo risalire la china. Da quando è stato composto il girone penso che quest'anno difficilmente una squadra sarà in grado di mettere insieme tante vittorie di fila, per quanto è alto il livello qualitativo degli organici. Ovviamente spero che la mia squadra possa smentire questa previsione. Intanto sarebbe già importante fare una serie di risultati positivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal cestello durante la potatura degli alberi. Muore operaio di 49anni

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

  • In un casolare un fucile con matricola abrasa, cocaina ed eroina: 25enne in arresto

Torna su
LeccePrima è in caricamento