Delirio rosso-azzurro: Perle di Puglia Casarano conquista la Coppa Puglia

Ci son voluti ben nove set giocati a ritmi elevatissimi, oltre quattro ore di gioco tra semifinale del mattino e finalissima del pomeriggio per confezionare un autentico miracolo sportivo che ha portato Anastasia e co. a conquistare meritatamente la Coppa

15 Aprile 2017 … segnatevi questa data perché andrà di diritto negli annali della storia sportiva casaranese grazie all’impresa compiuta sabato dai ragazzi del Perle di Puglia Casarano.

Ci son voluti ben nove set giocati a ritmi elevatissimi, oltre quattro ore di gioco tra semifinale del mattino e finalissima del pomeriggio per confezionare un autentico miracolo sportivo che ha portato Anastasia e co. a conquistare meritatamente la Coppa Puglia edizione 2016-2017.

I ragazzi di Mister De Vitis, spinti dal caloroso e incessante incitamento dei propri sostenitori presenti in maniera numerosa sulle tribune del Palazzetto dello sport di C.da Pietrabianca, si sono resi protagonisti di una prestazione maiuscola in entrambi i match giocati, durante i quali il collettivo rosso-azzurro ha avuto il grande merito di reagire egregiamente nel momento in cui si è visto privato della sua bocca di fuoco principale, Paolo Guerrieri, costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco a causa di un infortunio al piede occorso durante la semifinale.

L’accesso alla finalissima del pomeriggio è stato ottenuto dal Perle di Puglia Casarano al culmine di una vera e propria impresa che ha visto i rosso-azzurri riuscire a superare, dopo una battaglia durata oltre due ore, la Erredi Ass.ni Taranto che, fino a quel momento, non aveva conosciuto la parola sconfitta in questa stagione.

La semifinale tra i rosso-azzurri e la formazione ionica ha regalato una spettacolo pallavolistico di assoluto spessore con entrambe le formazioni che se le sono date di santa ragione per conquistare l’agognata finale. A condurre le danze per primo è stato il Perle di Puglia Casarano che, dopo aver vinto ai vantaggi il set d’apertura, ha subito l’immediata reazione di Toma e soci che hanno agevolmente ristabilito la parità. Nel terzo parziale sono stati i padroni di casa a ritornare in auge e a riportarsi in vantaggio grazie ad una prestazione impeccabile che è proseguita anche nel quarto parziale quando, sul punteggio di 16-14 in proprio favore, durante un’azione di gioco l’opposto di casa Paolo Guerrieri, autore fino a quel momento di una prestazione eccellente, subisce un infortunio al piede e abbandona la contesa. Il Perle di Puglia Casarano sembra non accusare il colpo ma alla lunga il Taranto accorcia le distanze e riesce a pareggiare i conti conquistando ai vantaggi un interminabile quarto set.

Il contraccolpo subito avrebbe messo ko qualunque formazione ma non di certo il Perle di Puglia Casarano in formato final four che, nonostante la rimonta subita e la defezione di Guerrieri, ha dimostrato di saper contare sulla forza del gruppo mettendo a segno un sensazionale tie-break che lo ha visto vincitore sulla corazzata, e fino ad  allora invincibile, Erredi Taranto.

Ma non c’è tempo per festeggiare o per pensare alla stanchezza accumulata perché, per completare l’impresa e scrivere la storia, occorre compiere un altro miracolo affrontando in finale l’agguerrito Sammichele che, nel frattempo, ha superato in scioltezza la Fulgor Tricase nella seconda semifinale in programma.

L’inizio della finalissima non lascia presagire nulla di buono: il primo set, infatti, è di marca ospite con la formazione barese che supera sul finire del parziale i rosso-azzurri e passa a condurre. Quando l’incantesimo sembra finire, esce fuori il vero spirito di squadra di Anastasia e co. che, spinti da un tifo straripante di oltre settecento cuori rosso-azzurri, ribaltano il risultato in proprio favore vincendo gli altri tre set.

L’attacco vincente di Fracasso suggella l’impresa … il resto è solo emozione e gioia incontenibile di un gruppo di ragazzi che, superando ogni limite, ha scritto una delle più belle pagine della storia pallavolo casaranese regalando una felicità incredibile ad una città che sta dimostrando uno smisurato amore per questa magnifica realtà sportiva.

Quaranta Roberto, Fracasso Antonio, Morciano Matteo, Lupo Alessandro, De Micheli Marco, Anastasia Andrea, Forte Luigi, Nicolazzo Asclepio, Azzella Andrea, Guerrieri Paolo, Malinconico Andrea, Romano Roberto, Toma Stefano e  il loro condottiero De Vitis Antonio … grazie di cuore ad ognuno di voi! 

COMUNICATO STAMPA

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Posso scattarti delle foto? Ma è solo una scusa per molestarla. Arrestato

    • Cronaca

      Galleria Condò, Anas preme per terminare i lavori prima di agosto

    • Cronaca

      Rapinatore nel centro scommesse, in fuga con 3mila 500 euro

    • Cronaca

      Fermati con ordigni esplosivi modificati con chiodi, due restano in carcere

    I più letti della settimana

    • Mister Rizzo e il curioso retroscena: "Al Lecce non ho detto subito sì"

    • Il Lecce si affida a Roberto Rizzo: un mese per preparare i play-off

    • Da Madrid a Vienna si incrociano le storie e i successi dei maratoneti

    • Us Lecce, al Comune richiesta ufficiale per rivedere i costi dello stadio

    • Con il 24°Rally Città di Casarano caccia ai titoli per la Coppa Italia

    • Ginnastica: la Delfino Lecce fa il pieno di medaglie

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento