Di corsa tra vigneti e leggende, domenica il "10mila vigne del Negroamaro"

Appuntamento a Leveranno domenica per la quarta edizione della gara organizzata dalla cantina Conti Zecca e Podistica Salicese

LECCE – Nel cuore dei vigneti dei Conti Zecca, terra di vini pregiati e tradizioni antiche, domenica si correrà la quarta edizione del “Trofeo diecimila mille vigne del Negroamaro”. Una gara organizzata dalla cantina Conti Zecca e dall’Asd Podistica Salicese, con il patrocinio del Comune di Leverano e del GAL Terra dArneo e valida come terza tappa del circuito Salento Gold 2017. Un’ ecocorsa che è anche un viaggio nei cinque secoli di storia di una famiglia custode e magistrale interprete dello spirito salentino, produttrice di vini dalle varietà pregiate dei vitigni autoctoni e alloctoni del territorio.

La gara è stata presentata questa mattina presso il Salento dAmare point, alla presenza del conte Francesco Zecca; di Valentino Caputo, direttore commerciale Conti Zecca; Luigi Renis, consigliere regionale Fidal; Sergio Perchia, presidente provinciale Fidal; Francesco Matteo, presidente dell’Asd Podistica Salicese; Claudio Prima, leader della BandAdriatica; e del giornalista Andrea Morrone.

Nel 2014 l’Azienda Conti Zecca ha deciso di sperimentare un’iniziativa che potesse unire la promozione della cantina a quella del territorio, rappresentato dal vitigno con cui più si identifica, il Negroamaro. Lo sport è l’attività che meglio si adatta a questo tipo di promozione poiché veicola saldi principi e valori che molto si avvicinano a quelli del mondo contadino: sacrificio, impegno, passione, pazienza per ottenere risultati ottimali.  Le prime tre edizioni hanno visto la partecipazione di una media di circa 500 atleti provenienti non solo dalla Puglia, ma anche da fuori regione. “Fare dello sport un ambiente sano fa vivere meglio tutto il territorio” ha commentato il conte Francesco Zecca.

Tra i partecipanti di questa quarta edizione spicca il nome di Re Giorgio Calcaterra, tre volte campione del Mondo di ultramaratona e per 12 volte consecutive vincitore della 100 chilometri del Passatore (l’ultima sabato scorso), un orgoglio italiano che vanta tra le sue recenti imprese la vittoria alla Sahara Marathon.

Un percorso capace di incantare ed emozionare, quello designato dalla Podistica Salicese, tra filari di vite a perdita d’occhio, allineati e silenziosi sotto il cielo turchino del Salento. Dieci chilometri tra la tenuta Donna Marzia e Saraceno, tra leggende che narrano di donne ribelli e amori impossibili, pozzi incantanti e guerrieri saraceni stregati da tavole imbandite. Racconti di una terra tanto antica quanto magica, dove la luce d’Oriente cede il passo ad una luna arabeggiante.

Una scommessa azzardata e vinta dal suo ideatore Valentino Caputo, direttore commerciale Conti Zecca: “Al ritorno da un viaggio in Toscana, giardando i nostri vigneti ho appreato quanto fossero ben curati, perfettamente allineati. Meritavano di essere conosciuti meglio. La manifestaizone cresce e l’obiettivo di farla diventare una mezza maratona sembra sempre più vicino. Stiamo lavorando alle Ventunomila vigne”.

Sarà una lunga domenica di festa e di sport.  Il ritrovo dei partecipanti è fissato per le 16 presso la cantina Conti Zecca, con partenza prevista per le 18.30. A conclusione della gara è prevista la cerimonia di premiazione delle varie categorie previste dalla Fidal e i festeggiamenti finali. L’azienda Conti Zecca ha voluto fortemente realizzare questa manifestazione che cerca di coniugare il benessere psicofisico al vino, importante elemento inserito nella dieta mediterranea ma anche per creare sinergia tra i vari operatori del settore enogastronomico e turistico.

Protagonista indiscussa della seconda parte della serata sarà la musica. Alla conclusione delle premiazioni, infatti, la serata proseguirà con intrattenimento musicale e l’apertura di stand enogastronomici, in modo da creare una festa all’insegna della convivialità e del divertimento aperta a tutti, atleti e non, ad ingresso libero. Ad aprire la serata la travolgente carica dei The Rubbish, gruppo emergente di Leverano che rivisita canzoni della musica italiana in chiave punk-rock. A seguire, il concerto della BandAdriatica, una delle realtà più interessanti della scena musicale salentina. Il loro è un vero e proprio progetto musicale, basato sull’incontro e la commistione di ritmi, culture e linguaggi del mar Adriatico, con elementi balcanici e nordafricani che si fondono con la tradizione salentina.

Gli atleti saranno premiati con prodotti tipici del territorio, offerti da diverse aziende che aderiscono al Salento d’Amare, marchio d’area della Provincia di Lecce. Inoltre, per agevolare il soggiorno degli atleti provenienti da fuori provincia e regione alcune strutture ricettive e di ristorazione di Leverano offriranno i propri servizi a prezzi agevolati, in modo da incentivare il turismo sportivo nel nostro territorio. Leverano, infatti, col suo suggestivo centro storico su cui svetta la Torre Federiciana, si trova in un punto strategico della Terra d’Arneo, a pochi chilometri dalle cristalline acque dello Ionio e molto vicino ai principali centri di maggior interesse del Salento. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

  • Attualità

    Volo in elicottero: il disseccamento degli ulivi spaventa il ministro Centinaio

  • Cronaca

    Prigioniera in casa e minacciata di morte: inflitti due anni e mezzo al convivente

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento