E' ufficiale: il Lecce defenestra il ds Guido Angelozzi

Il club di via Templari ha revocato le deleghe operative al direttore sportivo, sulla graticola da tempo e nell'occhio del ciclone anche per via di una lacerazione insanabile con un'intera tifoseria

papadopoulos
LECCE - La notizia era nell'aria da qualche giorno, l'ufficialità è giunta nel tardo pomeriggio con uno scarno comunicato inviato via fax alle redazioni dal club di via Templari e riportato anche sul sito ufficiale. "L'U.S. Lecce S.p.A. - recita testualmente la nota - comunica di aver revocato le deleghe operative al Direttore Sportivo Sig. Guido Angelozzi. La decisone si basa sul nuovo assetto organizzativo e sulla conseguente diversa attribuzione di funzioni all'interno della società". Una nota che non dice nulla e che contemporaneamente dice tutto. Per l'ormai ex direttore sportivo, originario di Catania, non c'è più spazio a Lecce. Anche con la società il feeling è ormai morto e sepolto.

Sulla graticola da ormai un paio di anni, Angelozzi è ritenuto da buona parte della tifoseria salentina (se non, con il passare del tempo, praticamente, da tutta) l'artefice di campagne acquisti di basso profilo, che hanno causato il crollo verticale nella scorsa stagione, in serie A. Nonostante un'atmosfera ormai cupa, cristallizzatasi intorno al ds, con accuse al vetriolo ed un rapporto con i tifosi praticamente irrecuperabile, scalpore e polemiche avevano destato la riconferma al suo posto nel corso della passata stagione. E così, anche il presidente Giovanni Semeraro s'era preso la sua massiccia dose di contestazioni. Sembra che l'accordo fosse stato preso, in realtà, già all'inizio dell'anno, anche se la notizia trapelò soltanto a campionato in corso e con una situazione di classifica compromessa.

Guido Angelozzi, lo scorso anno, era stato attaccato duramente non solo per non aver condotto nel corso dell'estate, a Lecce, calciatori in grado di elevare il gioco di Mario Beretta (i casi dei misconosciuti e pressoché mai impiegati, o quasi, Leonardo, Feltscher e Basta restano una pietra miliare), ma anche per aver proseguito su questa scia nel mercato di riparazione. Il greco Papadopoulos forse non sarà un pessimo attaccante come molti vogliono farlo apparire, ma è stato travolto dal ciclone polemico ormai in piena, mentre il brasiliano Edinho, pur giudicato dai più un buon giocatore, non è stato ritenuto l'elemento appropriato, per tipo di caratteristiche, per tornare utile alla causa salvezza. Insomma, un buon acquisto in prospettiva, ma un errore nel particolare momento storico.

Quest'anno, con la dirigenza che ha inteso affidare a mister Luigi De Canio un ruolo all'inglese da allenatore-manager (non ben spiegato, per la verità, ma che comunque avrebbe dato al tecnico particolare potere decisionale in sede di scelta dei calciatori) sembra che siano nati alcuni attriti. Non è forse un caso che l'allenatore, durante l'estate, abbia manifestato diverse volte, in modo fermo, seppur con toni pacati, le sue perplessità per una campagna acquisti latitante, che l'ha messo nella brutta situazione di allenare un gruppo di calciatori, alcuni dei quali poco motivati perché in odore di partenza, senza avere nel frattempo valide alternative.

Di fatto, l'allenatore s'è ritrovato una "rosa" più o meno accettabile a campionato avviato, con tutto ciò che ne conviene a livello di difficoltà nel mettere in piedi un gruppo affiatato. E i lavori sono praticamente ancora in corso, con due pesanti sconfitte sul groppone ancora da digerire. C'è da credere che nella scelta della società di divorziare dal direttore sportivo rientri proprio il discorso della campagna di rafforzamento di quest'anno, in serie B, in seno ad un progetto che forse mirava ad altro, con trattative importanti saltate e l'arrivo di qualche giocatore, ancora una volta, poco noto e chissà se realmente utile ad una causa a sua volta ancora poco chiara: tentativo di risalire o semplice ricerca di una salvezza anticipata?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (15)

  • Avatar anonimo di G. F.
    G. F.

    speriamo che non serva solo per ridurre gli stipendi..... comunque il danno lo ha gia' fatto....le purghe che ha comprato poteva bersele.....

  • Avatar anonimo di Piero La Mura
    Piero La Mura

    quando l'ho saputo non ci credevo....speriamo sia sufficente a lenire i nostri mali...

  • Avatar anonimo di Emilio Faivre
    Emilio Faivre

    Noi giornalisti ci facciamo prendere dalle parole perché con le parole ci lavoriamo. Lei, stanco di vedere i bisturi in mano ai medici, cosa gli consiglierebbe, di cambiare metodo, usando una sega elettrica per aprire un paziente? Il vetriolo, un solfato, in senso figurato viene impiegato per evidenziare "parole, critiche particolarmente virulente, offensive" (dal Garzanti). Mi sembra che si adatti perfettamente alla questione. Personalmente, senza farmi prendere dalle mode, ho sempre impiegato questo termine, fin da quando scrivevo i temi a scuola. Ho fatto una ricerca: la parola "vetriolo" è stata utilizzata su LeccePrima in 33 articoli differenti, a firma di varie persone. Comunque, se vuole che lo renda più comprensibile, posso riscrivere l'intero pezzo in dialetto.

  • Ma perché voi giornalisti vi fate prendere da queste mode delle parole!? La parola del mese è vetriolo. Dopo gli attacchi al vetriolo del Giornale al direttore dell'Avvenire, quelle della società ad Angelozzi. Che brutte mode nel giornalismo. Vetriolo. Ma che significa poi vetriolo. siate originali. Parlate come mangiate. Ca pariti chiu seri!

  • Avatar anonimo di Mauro Fox
    Mauro Fox

    Fino a quando ci sara' la famiglia Semeraro il Lecce calcio esistera'. A tutti quelli che non li vogliono si accorgeranno solo quando non ci saranno. Chi secondo voi viene a comprare il lecce? Ragionate!!!

  • Avatar anonimo di Antonio Biscuso
    Antonio Biscuso

    Mai termine più azzeccato...

  • Avatar anonimo di Antonio Biscuso
    Antonio Biscuso

    Simu sicuri, quacche t' unu l' ha bistu ca lassa Lecce? Per favore secutatilu ammenu a 500km de distanza!!

  • Potremmo prendere seriamente in considerazione l'arrivo a lecce di Gino Di Mitri, ormai maturo e pronto per una squadra e una società di serie B com il lecce.

  • Avatar anonimo di Sandro Q.
    Sandro Q.

    se la società vuole risanare i rapporti con i tifosi adesso ha una opportunità: chiamare Gianluca Petrachi. se invece vuole ignorare ancora una volta i desiderata della piazza (sempre libera di farlo) chiami qualcun altro, senza poi un domani lamentarsi che la tifoseria non è mai contenta. anche se siamo soddisfatti della (tardiva) cacciata del catanese, voglio vedere chi verrà chiamato

  • Avatar anonimo di Giovanni Manzo
    Giovanni Manzo

    In linea con le scelte della società del Lecce degli ultimi 16 anni, dopo Pavone, Vignoni, Regalia e Angelozzi (esclusa la parentesi Corvino, forse preso per sbaglio) sarà scelto un altro d.s. con provata incapacità ed incompetenza, miste a furbizia ed arroganza. In questo caso si potrebbe prendere in considerazione il ritorno di Mimmo Cataldo...

  • Avatar anonimo di Angelo Greco
    Angelo Greco

    la società ha commesso un gravissimo errore nel sollevare dall'incarico il DS (distruttore Stipendiato), per cortesia riprendetelo, chi ci rovinerà ancora?

  • Avatar anonimo di F B D
    F B D

    Dopo aver fatto ridere tutta l'italia con scelte scriteriate, inconsistenti, prive di qualsiasi logica naturale a quella sportiva, forse e sottolineo forse, Semeraro ha cambiato registro sul piano societario, manca un ultimo sforzo nel ritornare a rispettare e a considerare componente essenziale quella maglia numero 12, da sempre fedele ed amorevole nei confronti dei colori sociali della nostra città e che negli ultimi tempi è stata più volte bistrattata e resa sterile dell'amor proprio.

  • Avatar anonimo di Io Lavoro Tu Ruby
    Io Lavoro Tu Ruby

    era ura per una questione di decenza, ma non credete che questa mossa possa cambiare nulla nel quadro generale della situazione attuale e futura, fin quando l'US Lecce sarà guidata dai signori attuali.

  • Avatar anonimo di Marco Lecce
    Marco Lecce

    uno dei mali del lecce è andato via...

  • Avatar anonimo di Giovanni C
    Giovanni C

    aveva il coccodrillo pronto???

Notizie di oggi

  • Attualità

    Alla partenza del primo Frecciarossa per Torino anche giovani aspiranti macchinisti

  • Incidenti stradali

    Scontro fra auto e moto sulla strada per il mare, centauro in ospedale

  • Cronaca

    Due proiettili in busta "recapitati" in giardino a un militare in congedo

  • Attualità

    A caccia di idee per destagionalizzare, firmando la pace con la Soprintendenza

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

  • "Mio padre brucia lo stipendio". Entra nel bar e sfascia le slot con una mazza

Torna su
LeccePrima è in caricamento