Gianluca Nuzzo guida della “scuola volley” della Showy boys

L’ex Nazionale a capo della prima squadra e del settore giovanile

Formalizzata l’iscrizione al campionato nazionale di I° livello serie C, la Showy Boys Galatina entra nel vivo della stagione 2017-18 e lo fa ripartendo dal programma del progetto “Scuola Volley” che tanti riconoscimenti ha ottenuto nelle ultime due annate sportive. Sarà Gianluca Nuzzo, ex giocatore della Nazionale Italiana, a guidare il progetto bianco-verde con l’incarico di responsabile del settore giovanile e tecnico della prima squadra neo promossa nel campionato di serie C.

Un legame sempre più forte tra la Showy Boys, storico club di Galatina, e mister Nuzzo, già atleta dei più importanti club di serie A e dall’invidiabile curriculum e palmares, per un programma ambizioso e dagli obiettivi condivisi. L’allenatore, originario di Ruffano, nell’ultima stagione ha condotto la squadra maggiore al “double” Campionato-Coppa Puglia, vincendo i play off promozione e conquistando l’ambito trofeo regionale.

Nuzzo e l’intero staff tecnico stanno portando avanti con successo anche il progetto “Scuola Volley” ed oggi il movimento giovanile della Showy Boys Galatina è tra i più importanti in provincia come attività e risultati sportivi. “Abbiamo pianificato il programma stagionale, in particolare quello che interessa il vivaio - dichiara Francesco Papadia che in seno alla Showy Boys ricopre il ruolo di direttore tecnico – il nostro progetto, iniziato quattro anni fa, offre sempre più opportunità di crescita grazie al serio lavoro di programmazione, alla professionalità e alle qualità umane di uno staff tecnico di primissima fascia messo a disposizione di tutti i tesserati”.

La Showy Boys continua il suo percorso sportivo che la vedrà impegnata nel campionato nazionale di I° livello serie C e nei tornei giovanili che vanno dalla categoria under 12 sino all’under 18 e nella promozione del settore minivolley che da questa stagione sportiva vede un’importante novità con l’avvio dei corsi per il settore femminile.

COMUNICATO STAMPA

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti