Semeraro ricoverato per uno scompenso cardiaco, quadro clinico ritenuto complicato

Accompagnato in pronto soccorso nella serata di domenica, l'ex patron del Lecce è stato portato in Cardiologia. La prognosi è riservata

Giovanni Semeraro nella sua ultima conferenza da patron del Lecce (giugno 2012).

LECCE - Si trova nel reparto di Cardiologia del "Vito Fazzi" l'ex patron dell'Us Lecce, Giovanni Semeraro. L'83enne imprenditore, già azionista di maggioranza di Banca del Salento (poi Banca 121 fino alla cessione al Monte dei Paschi di Siena), è stato accompagnato al pronto soccorso nella serata di ieri ed è stato subito ricoverato per uno scompenso cardiaco. La prognosi, specificano fonti dell'azienda sanitaria locale, è riservata: il quadro clinico è complicato da una patologia pregressa che lo obbliga alla dialisi. 

Il 22 giugno del 2012, Semero tenne la sua ultima conferenza come proprietario del club: in quella occasione, mentre la trattativa per la cessione del pacchetto azionario alla famiglia Tesoro aveva subito un'accelerazione improvvisa, si congedò ufficialmente dalla tifoseria e dalla città con una conferenza stampa nella quale ripercorse alcuni passaggi della sua lunga gestione - quasi 20 anni - soffermandosi anche sulla vicenda giudiziaria che teneva banco e che, di lì a poco, si sarebbe ripercossa sulla squadra: la retrocessione d'ufficio in serie C (dopo quella maturata sul campo, dalla A alla B), con l'accusa di combine per il derby giocato a Bari nel maggio dell'anno precedente che, vinto dai giallorossi per 2 a 0, aveva sancito la permanenza dei salentini nella massima serie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento