Grande rimonta del Lecce, finisce in pareggio il derby col Foggia

I salentini, sotto di due reti al 50esimo, trovano il pari con le reti di uno strepitoso Mancosu e La Mantia. Nel finale è un prodigioso intervento di Bizzarri a negare la vittoria ai giallorossi

LECCE – Un cuore grande così. Nel derby di Puglia il Lecce rimonta due reti al Foggia e conquista un pareggio che a quasi due terzi di gara sembrava insperato. Gli uomini di Liverani reagiscono da grande squadra, ci credono fino alla fine e sfiorano nel finale il vantaggio. Alla fine un pareggio che va stretto ai giallorossi, in uno Zaccheria che rimane ancora stregato, dimostrando di poter giocare da protagonisti in ogni campo della serie cadetta. Una bella prova dopo la sconfitta interna con il Palermo, con la risposta che tutti si aspettavano.

Grande spettacolo sugli spalti, atmosfera calda per una gara sentita dalle due tifoserie, con una bella cornice di pubblico e circa mille e 500 tifosi giallorossi a incitare la squadra. Nell’undici titolare mister Liverani manda in campo Lepore nel ruolo di terzino destro e Arrigoni a centrocampo, con Palombi che cede una maglia da titolare a Pettinari. Poche sorprese invece tra le fila rossonere.

Avvio molto tattico, con le due squadre che si studiano a vicenda in attesa dello spunto vincente. E’ il Lecce a rendersi pericoloso per primo con un colpo di testa di Meccariello che finisce alto sulla traversa. Al 20esimo grande occasione per i salentini grazie a un’azione personale del solito Mancosu che serve palla a Pettinari, l’ex attaccante del Pescara cede il pallone a La Mantia, che non riesce a intervenire. Il Foggia reagisce e si rende pericoloso in un paio di occasioni con il tedesco Kragl. La doccia fredda per il Lecce arriva allo scadere del primo tempo: Calderoni perde una brutta palla, Gerbo è bravo a servire Deli che dal limite supera Vigorito con un tiro tanto preciso quanto potente.

In avvio di ripresa i giallorossi sembrano aver subito il vantaggio dei padroni di casa che, dopo aver sfiorato il goal, trovano il raddoppio con una “bomba” di Tonucci da circa 25 metri.  Sotto di due reti la squadra di Liverani si trasforma e reagisce da grande squadra, accorciando le distanze dopo soli tre minuti con un calcio di punizione magistrale di un fenomenale Mancosu, che sale a quota cinque nella classifica cannonieri.  Poco dopo è La Mantia a sfiorare il pareggio. Liverani ridisegna la squadra a trazione anteriore, sostituendo Scavone con Palombi. Al 70esimo nuovo show di Mancosu che serve una gran palla a Pettinari che spreca.

Il pareggio è nell’aria e si concretizza quattro minuti dopo con La Mantia, che raccoglie il pallone respinto dalla difesa rossonera e con un gran sinistro supera Bizzarri per la seconda volta. Il Lecce, spinto da un gran tifo, ci crede e cerca la vittoria, sfiorando il terzo goal ancora con La Mantia, fermato da una prodezza dell’estremo difensore foggiano. Finisce in parità con i salentini che lasciano la Zaccheria con qualche rimpianto e la certezza di poter recitare un ruolo da protagonista in questa serie B.

Segui il Lecce in diretta streaming su DAZN
Il primo mese è GRATIS!

Il Tabellino

Foggia-Lecce 2-2 (primo tempo 1-0)

Marcatori: 44' Deli (F), 51' Tonucci (F), 54' Mancosu (L), 73' La Mantia (L)

Foggia (3-5-2): Bizzarri, Martinelli, Tonucci (75' Boldor), Ranieri (68' Loiacono), Gerbo, Agnelli (64' Busellato), Carraro, Deli, Kragl, Galano, Mazzeo. Allenatore Grassadonia.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito, Lepore (77' Venuti), Marino, Meccariello, Calderoni, Petriccione, Arrigoni, Scavone (68' Palombi), Mancosu, Pettinari, La Mantia (85' Tabanelli). Allenatore Liverani.

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Ammoniti: 66' Busellato (F)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Rimontare una partita del genere dopo il 2 a 0 non era facile , col rischio di poterla vincere e mi è sembrato che ad un certo punto il nostro allenatore ci abbia creduto e provato a farlo. Gli scorsi anni la superiorità dell' avversario , oltre al nostro non gioco era evidente ,ieri la differenza non si è vista , non siamo stati surclassati , le disattenzioni ci sarebbero potute costare care e non voglio neanche pensare cosa sarebbe successo se avessimo perso . Ci mancano delle pedine fondamentali e speriamo rientrino presto , magari mercoledì per darci quella spinta e tecnica in più che ci serve per vincere . Per ora nessuno ci ha proprio preso a pallonate , anche il Palermo che credo abbia qualcosa in più di noi , anche quella con un po' di fortuna l'avremmo potuta pareggiare. In casa stentiamo vero , ma siamo reattivi ed osiamo . Avanti vinciamo mercoledì per favore cacchio.

  • Per come si era messa la partita questo pareggio ci lascia soddisfatti e addirittura ci fa dire: e se.... Non sono d'accordo con gli avvicendamenti che attingono ad una rosa di giocatori non all'altezza della serie B e che tolgono continuità ed affiatamento ai migliori undici che meriterebbero di scendere in campo dal primo minuto. Su Falco girano diverse voci, fantasia di qualche disfattista? Spero di si, il solo pensiero che ci sia della verità mi fa tornare in mente il caso Di Piazza dello scorso anno. Continuo a credere che la squadra c'è, senza eccessivi timori possiamo ambire a qualcosa in più che non sia la tanto sbandierata salvezza

  • Caparbia reazione e ottimo pareggio. Avanti cosi

  • Pareggio giusto, grazie anche al nostro allenatore ,addirittura stretto mi sa che il cronista di Lecce ha problemi vdi vista!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ammanchi dai conti dei turisti: indagati il titolare e il dipendente di un hotel

  • Incidenti stradali

    Auto con famiglia a bordo contro barriera spartitraffico: gravi madre e figlia

  • Cronaca

    “Case&Voti”, le intercettazioni che coinvolgono Marti restano nel processo

  • Sport

    Manca poco al tutto esaurito. La Mantia: "Ci serve la spinta dei nostri tifosi"

I più letti della settimana

  • Frontale sulla strada del mare: ragazza deceduta, due codici rossi

  • Auto sbanda e si ribalta un paio di volte: in due in prognosi riservata

  • Spostato dalla barella, cade cocaina: il ferito indagato per spaccio

  • Il nuovo pentito della Scu: “La mia latitanza anche a Porto Cesareo”

  • Irruzione in casa, pestato e colpito da sparo alla gamba: un arresto

  • Violenta lite in famiglia. Colpisce con un coltello la cognata: arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento