Grande successo per la 19esima Half marathon della Grecìa salentina

Nel cuore di una terra antica successi per Coroneo e Bernardo, in una fantastica domenica di sport, divertimento e amicizia

LECCE – Giornata fredda ma luminosa sul Salento, che sembra indossare il suo abito migliore per l’attesa 19esima edizione della “Half marathon Grecìa salentina”. Uno degli appuntamenti immancabili e tra i più belli dell’intera stagione podistica, l’evento che chiude, di fatto, un anno di gare ed emozioni. Bellissimo il percorso disegnato dall’Asd Atletica Amatori Corigliano con il patrocinio del comitato provinciale Fidal di Lecce, dell’Unione dei comuni della Grecìa salentina, e la preziosa collaborazione di Cronogare, che ha condotto i corridori in tre dei novi comuni della Grecìa. Complice lo splendido sole, i podisti hanno potuto godere a pieno della bellezza della campagna salentina e delle meraviglie di Corigliano d’Otranto (l’antica Koriàna, con partenza, passaggio intermedio e arrivo), l’elegante e magica Melpignano, e il fascino e le origini leggendarie di Castrignano dei Greci (Kastrignàna). Suggestivo l’arrivo all’ombra della meraviglia cinquecentesca del Castello de’ Monti, attraversando l’antica Porta Sud, conosciuta come Caporta.

Un’organizzazione perfetta quella della società presieduta da Lucio Antonio Donno, che ha consentito a tutti gli atleti di vivere una bellissima domenica di sport e di festa, da conservare tra i ricordi più belli. Per tutti, oltre allo zaino ricordo della Joma, la consegna all’arrivo di una bellissima medaglia con l’effige della Chiesa dell'Addolorata, e l’omino stilizzato con la testa a forma di cuore, simbolo inconfondibile dell’Amatori Corigliano. Il percorso, suggestivo e veloce, ha regalato una pioggia di personal best. Qualcuno ha vinto, molti hanno semplicemente partecipato, nella logica più bella e più sincera dello sport. Perché la corsa ti fa sentire leggero e invincibile, oppure fragile e vulnerabile, ma soprattutto ti insegna ad affrontare le grandi sfide della vita, a superare ostacoli con la testa e il cuore, pensando che domani ci sarà un’altra possibilità.

 “Ringrazio gli oltre 600 atleti che hanno partecipato alla 19esima edizione della half marathon Grecìa salentina – commenta il presidente dell’Amatori Corigliano, Lucio Donno –, colorando con le loro divise e il loro entusiasmo questi ventuno chilometri nel cuore di una terra antica e affascinante. Tante piccole grandi storie fatte di fatica e sudore, passione e divertimento, secondo i valori più puri dello sport. Un ringraziamento anche a tutti coloro che si sono impegnati nella realizzazione di questo evento, dedicando il loro tempo, e agli sponsor che ci hanno supportato. L’appuntamento è per il prossimo anno, per festeggiare la ventesima edizione”.

Dominatore della gara e primo a tagliare il traguardo Emanuele Coroneo dell’Asd La Mandra (squadra capitanata dal grande Crystian Bergamo), con il fantastico tempo di in un’ora e quattordici minuti. A circa un minuto (1.15.26) un altro grande campione della Nest, spagnolo d’origine ma salentino d’adozione, Christian Villazala Carton, triatleta dal cuore grande e dal sorriso umile. Dietro di loro, sul terzo gradino del podio, Emanuele Capasa dell’Atletica Amatori Corigliano, con 1.16.48.

Tra le donne successo di un’incontenibile Paola Bernardo dell’Atletica Amatori Corigliano, capace di chiudere in 1.23.41 e precedere l’altra campionessa della Tre Casali, Emanuela Gemma, che nel cuore della Grecìa ha chiuso con un eccezionale 1.27.29, segnando il suo personal best e una crescita continua, che l’ha portata di diritto tra le migliori atlete del panorama. Terzo posto per Sara Grasso della Podistica Parabita, con 1.31.23.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento