Il Circolo della Vela pronto ad ospitare i mondiali di pesca sportiva

Presentato questa mattina il programma della competizione sportiva che si svolgerà a Gallipoli tra il 21 e il 28 settembre. Oltre 180 partecipanti e 25 nazioni rappresentate. Spazio anche alla solidarietà

La presentazione al Circolo della Vela

GALLIPOLI - C’è grande attesa in quel di Gallipoli per la tappa del campionato mondiale di pesca sportiva-canna da natante che si svolgerà nel Salento dal 21 al 28 settembre prossimi sotto l’egida delle federazioni internazionale (Fips-M) e italiana (Fipsas) e con l’organizzazione affidata al Circolo della Vela della città bella e la collaborazione della Overfishing Salento e del Comune.

I dettagli della manifestazione sportiva, di levatura internazionale ed importante anche nei termini della ricaduta territoriale e della destagionalizzazione turistica, sono stati illustrati questa mattina presso la terrazza panoramica del Circolo della vela di Gallipoli alla presenza tra gli altri del sindaco Stefano Minerva, del presidente del comitato organizzatore, Marco Pisacane, del presidente del Circolo della Vela, Bartolo Ravenna e dei rappresentanti istituzionali e sanitari che collaborano all’evento che si concentrerà non solo sulle gare agonistiche e la competizione sportiva, ma presenterà vari momenti di sensibilizzazione a favore della donazione degli organi, del rispetto dell’ambiente e della solidarietà.

All’appuntamento internazionale nel mare di Gallipoli, tra le categorie senior e under 21, sono attesi più di 180 atleti partecipanti in rappresentanza di 25 paesi, e saranno assegnati ben quattro titoli mondiali. La pesca sportiva d’altro canto, in Italia e nel Mondo, è tra le prime cinque attività sportive riconosciute dagli organismi olimpici e sportivi, e l’Italia è al primo posto nel ranking mondiale e conta su circa 250mila associati. Le delegazioni arriveranno alla spicciolata in quel di Gallipoli già dal 16 settembre prossimo e la cerimonia ufficiale di avvio del campionato si svolgerà il 21 settembre con la sfilata sul corso Roma e sino a piazza Moro delle squadre nazionali e dello staff dei partecipanti accompagnati dagli sbandieratori di Carovigno e con il tedoforo di Puglia, Vittorio Brandi, che procederà con le due fiaccole olimpiche del 2012 e 2018. Dal 23 e sino al 28 settembre lo svolgimento della gare con il pescato che sarà poi devoluto in beneficienza alla Caritas e alla campagna di solidarietà legata a Cuore Amico.        

Saranno impiegati almeno dieci barconi da 13 metri, sei barche da 7 metri, alle quali si aggiungeranno anche i natanti della giuria, il servizio medico e il supporto tecnico. Saranno utilizzate circa una tonnellata di esche naturali (gamberi e calamari) e ci sarà la proiezione su schermo gigante delle varie fasi della competizione agonistica. Durante le giornate di gara inoltre saranno organizzate campagne di sensibilizzazione a favore della donazione degli organi, al rispetto dell’ambiente, alla solidarietà.  Saranno inoltre consegnate 500 borracce termiche e 50 quintali di acqua al giorno per eliminare le plastiche. Ai dirigenti delle varie nazioni saranno consegnati itinerari turistici ed enogastronomici con il supporto dello staff del Circolo della vela e della Overfishing Salento. La cerimonia di chiusura sarà arricchita da una cena di gala, realizzata con le eccellenze culinarie gallipoline, e con uno spettacolo musicale tipico salentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento