Il Lecce a Bari per un regalo: tre punti sotto l'albero

Oggi allenamento a porte chiuse. Mancherà Ardito, squalificato. Dubbi per la presenza di Rosati in porta. Per la difesa Papadopulo ritrova Schiavi. Valdes potrebbe tornare in panchina

Giuseppe Vives: dovrebbe giocare al posto di Ardito (foto LeccePrima)
Le porte chiuse hanno già portato bene a Giuseppe Papadopulo con l'Albinoleffe. Sbarramento anche questo pomeriggio, allora, e impossibilità di saggiare le tattiche che il tecnico adotterà. Il Lecce non si nasconde: vuole andare a Bari per vincere il derby. L'ambiente fa quadrato attorno a se stesso, con la massima concentrazione possibile. Un successo in trasferta al "San Nicola" manca da 15 anni e nell'aria, fra i tifosi, c'è un'eccitazione palpabile per un appuntamento da sempre concepito dalle due tifoserie come un rito che va al di là delle congiunture del momento. Nella sfida dei campanili la classifica conta poco, il tasso tecnico può avere un'influenza minima. Si gioca per l'onore della maglia ed i fedeli di entrambe le curve chiedono un impegno al di fuori del comune.

La grande curiosità: il Lecce affronta il Bari per la seconda stagione consecutiva sotto l'albero di Natale. Ma a stadi invertiti. Lo scorso anno, di questo periodo, i biancorossi inflissero al "Via del Mare" una bruciante sconfitta. Il 3 a 1 finale per i cugini costò la testa a Zeman ed una rivoluzione in squadra. Via molti nomi, dentro un nuovo gruppo. Più equilibrio vi fu nella sfida di ritorno, con un Lecce per la verità superiore sotto l'aspetto tecnico ed un Bari in affanno, che raggiunse il pari lottando con i denti. Finì 1 a 1, con pareggio di Santoruvo dopo che Zanchetta aveva firmato l'illusorio vantaggio iniziale con una splendida punizione. E proprio a Zanchetta è affidato nuovamente il compito di guidare il Lecce in una sfida che si preannuncia già come una battaglia.

Mancherà all'appello, invece, Ardito. Una tegola, la sua squalifica, caduta nel momento di massima forma, evidenziata nella maiuscola prova con i bergamaschi. Suo sostituto naturale dovrebbe essere Vives, tuttofare della zona mediana che non ha mai deluso le aspettative. Restano i dubbi in porta. Rosati, che ha già saltato la sfida con l'Albinoleffe, ha avuto una ricaduta e si è allenato a parte. Potrebbe quindi tornare fra i pali Benussi. In difesa, Papadopulo recupera Schiavi che è quindi in ballottaggio con Polenghi. Diversa la situazione in attacco. Valdes, tra l'altro ex di turno che a Bari ricordano bene, ha svolto un ruolo chiave sul fronte d'attacco nell'ultima sfida, aprendo spazi ai compagni con i suoi movimenti fulminei. Il cileno, inserito all'ultimo momento con l'Albinoleffe dopo la contrattura al Tir, lasciato per un tempo a tirare i freni ai box, potrebbe però riaccomodarsi in panchina e fare posto ad Abbruscato. Ma si tratta di ipotesi e i nodi si scioglieranno all'ingresso in campo delle due squadre.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di M. M.
    M. M.

    Come darti torto caro Roby. Avevo già commentato in un precedente articolo che da quando c'è una questa proprietà, oltre ad avere il Lecce una squadra di gran lunga più forte e più in alto in classifica del bari, non si è mai riusciti a vincere al san nicola e si è anzi assistito a partitelle vomitevoli... E' ora di ripagare l'imparagonabile fede del popolo Salentino che sarà ancora una volta numerosissimo a sostenere i propri colori. VINCERE!

  • Avatar anonimo di Andrea Ingusci Ingusci
    Andrea Ingusci Ingusci

    Al 100% con il messaggio del Sig. Mariano. Preferisco di gran lunga una sincera sconfitta anche contro i baresi ad un falso pareggio.

  • Avatar anonimo di Gaetano Renda
    Gaetano Renda

    Solo VINCERE!!!

  • Avatar anonimo di Roberto Mariano
    Roberto Mariano

    Natale o non Natale molti salentini stanno andando a Bari con la speranza che questa volta non ci siano inciuci. Se la brutta "abitudine" persisterà per molti come me sarebbe l'ultimo derby al San Nicola e, probabilmente, un'altro motivo per allontanarci da questo calcio marcio, del quale, non ci prendiamo in giro, anche il Lecce fa parte. Spero di tornare a scrivere un commento sabato sera o domenica, con entusiasmo, ammettendo che i miei dubbi erano infondati.

Notizie di oggi

  • Politica

    Congedo: "Filobus ed estimi, due errori del centrodestra. Salvemini? Senza coraggio"

  • Politica

    Fiorella: "Liberare il centro storico per pedoni e bici. Sgm va riprogettata"

  • Cronaca

    Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Cronaca

    Prete accusato di aver molestato una 13enne: caso chiuso

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento