Il Lecce ad Andria in cerca di riscatto. Braglia: "Siamo una squadra tosta"

Ventidue i convocati per la trasferta di domani. Tra loro anche l'ultimo acquisto Fabrizio Lo Scicco, in prestito dalla Pistoiese

Inizia domani, col derby con la Fidelis Andria, l’avventura della compagine giallorossa nel girone di ritorno del campionato di Lega Pro. Dopo il deludente pareggio con la Lupa Castelli Romani (reso meno doloroso dai pareggi di Foggia e Casertana), la squadra allenata da Piero Braglia è alla ricerca di una vittoria utile a rilanciare le ambizioni di classifica e a “cancellare” la brutta sconfitta dell’andata, quando la Fidelis si impose per tre reti a uno al Via del Mare.

Mister Braglia ha caricato la squadra in vista dell’insidiosa trasferta di domani: “Dobbiamo fare la nostra partita, cercando di portare a casa un buon risultato. Un derby è sempre importante, ma per noi tutte le domeniche lo sono. Il Lecce è una squadra tosta, poi puoi vincere, pareggiare o perdere. Magari non saremo bellissimi, ma abbiamo un obiettivo in testa”. Il tecnico giallorosso ha poi analizzato gli avversari: “La Fidelis Andria è una squadra fisica, organizzata, si chiude ed esce bene. Una formazione pericolosa alla quale bisogna far attenzione”.

Sul fronte mercato la squadra ha acquisito, con la formula del prestito con diritto di riscatto, il 24enne Fabrizio Lo Sicco dalla Pistoiese. Il trequartista palermitano, che nella passata stagione si era messo in luce con la maglia della Lucchese, arriva nel Salento in cerca di riscatto dopo una prima parte di stagione deludente. “E’ un ragazzo rapido, veloce, che gioca bene a calcio – il commento di Braglia –. Un giocatore valido che spero che ci dia una mano”.

Ventidue i convocati dal tecnico giallorosso per la sfida di domani sera: Bleve e Perucchini (portieri). Difensori: Abruzzese, Beduschi, Camisa, Cosenza, Freddi, Legittimo e Liviero. Centrocampisti: De Feudis, Lepore, Lo Scicco, Papini, Salvi e Vécsei. Attaccanti: Capristo, Caturano, Curiale, Doumbia, Diop, Moscardelli e Surraco.

Il successo in campionato nel derby con l’Andria (cui l’appellativo di Fidelis fu attribuito da Federico II al ritorno della sesta crociata per testimoniare la fedeltà degli andriesi al loro imperatore) manca dal lontano 21 febbraio 1999, in serie B. Fu un gol del difensore Francesco Bellucci a regalare la vittoria ai giallorossi in pieno recupero. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Ma come si fa a perdere a parametro zero Perucchini? Il Bologna lo ha bloccato per fine stagione. Ma porca miseria, come se non bastasse la situazione penosa che viviamo ormai da anni, abbiamo anche il buon cuore di omaggiare una squadra di serie A. Probabilmente non sono a conoscenza di determinate dinamiche corviniane...

  • Fuori le palle e vinciamo sto campionato! Avanti Lecce!!

  • Sentire dire a Braglia che il Lecce è una squadra tosta mi fa sorridere bonariamente, perchè, mi sa, che gli unici a non saperlo siano proprio i giocatori. A prestazioni incolori contro i fanalini di coda, ne alternano altre di spessore. Quale convincimento gli serve? Anch'io sono sicuro che domani, da Andria, torneremo a mani piene, mi aspetto una reazione d'orgoglio per cancellare quel trenino. Noi tifosi siamo già in serie B, per attaccamento alla maglia, comportamento, sostegno e fiducia in questa squadra, ora sta in voi giocatori raggiungerci.

  • Mister...Vincere e convincere ..e sono sicuro che e 2 secco perche"poi queste partite il Lecce le vince si perde nelle piccolezze..questo e il mio pensiero e spero che sia cosi..da domenica un unico imperativo...VINCERE

Notizie di oggi

  • Politica

    Lecce come area metropolitana: una città da 190mila abitanti

  • Casarano

    Un incendio doloso nel centro di Casarano: distrutta l’auto di una 44enne

  • Politica

    Una cittadella per tutte le squadre del Lecce: l'idea di Giliberti per l'antistadio

  • Cronaca

    Morte della bimba dopo il parto in casa, l'autopsia: nessuna malformazione

I più letti della settimana

  • Magia di Marconi e sigillo di Doumbia. Il Lecce vince a Reggio Calabria

  • Il Foggia stende il Matera e lancia al Lecce il guanto della sfida

  • "Fischietto oltre il muro": 12 detenuti del carcere di Lecce diventano arbitri

  • Costa Ferreira, assist a Doumbia: "Mi impressiona, può fare la differenza"

  • Parte il campionato nazionale forense, Lecce tra i protagonisti

  • A Parabita domenica il campionato pugliese di mezza maratona

Torna su
LeccePrima è in caricamento