Il Lecce ufficializza l’ucraino Shakhov. Liverani puntella il centrocampo

Il calciatore svincolato dal Paok Salonicco ha sottoscritto un contratto biennale. E’ il secondo rinforzo dopo il colombiano Vera Ramirez. Rinnovo per Tabanelli

LECCE - Dalle trattative e dagli spifferi di radio mercato alla nuova fisionomia del Lecce che prende forma in vista dell’impegno nel massimo campionato di Seria A della prossima stagione. Dopo la presentazione di metà giugno del primo rinforzo giallorosso, il difensore colombiano Brayan Emanuel Vera Ramirez (acquistato a titolo definitivo dal Leones Futbol Club), la società del presidente Sticchi Damiani ha comunicato l’acquisto ufficiale anche del centrocampista Ievgenii Shakhov, nell’ultima stagione al Paok Salonicco, che si era già svincolato dal club greco. Il calciatore ucraino, classe '90, ha firmato un accordo biennale con opzione per l'anno successivo.

E’ stato uno dei protagonisti del campionato greco dove ha vinto il titolo nazionale con il Paok nella passata stagione, e per tre anni consecutivi, dal 2017 al 2019 ha vinto la coppa di Grecia, collezionando in tutto 8 presenze nella fase qualificazione della Champions League e 4 nell’ultima edizione di Europa League. Dopo tutta la trafila nelle nazionali giovanili ucraine (campione d’Europa U19 nel 2009) Shakhov ha esordito, nel 2016, nella nazionale maggiore totalizzando 5 presenze e un gol messo a segno nella gara contro la Serbia. Espletate la trafila delle visite mediche da oggi il centrocampista ucraino è ufficialmente una nuova pedina per la squadra di mister Liverani. Un altro aspetto formale superato e che segue l’annuncio da parte della società giallorossa del rinnovo contrattuale di Andrea Tabanelli che sarà legato al Lecce sino 30 giugno del 2020 con opzione per l’anno successivo.    

Sempre per sottoporsi alle visite mediche già in questi giorni è giunto nel capoluogo salentino il laterale destro rumeno della Steaua Bucarest, Romario Benzar, altro neo acquisto del Lecce e che dovrebbe ormai essere il prossimo annuncio ufficiale. Il terzino rumeno, classe 92’, è anche lui nel giro della nazionale maggiore nell’ultima stagione con la Steaua ha disputato 36 gare ufficiali  tra campionato e Europa league. Nei giorni scorsi la società  di via Costadura aveva già comunicato anche di aver esercitato il diritto di opzione per l'acquisizione, a titolo definitivo, di Biagio Meccariello, dal Brescia e di Mattia Felici dalla Nuova Tor Tre Teste. Sul fronte cessioni si fanno sempre più insistenti le richieste del Vicenza, che per il prossimo torneo di Lega Pro, vorrebbe rinforzarsi con l’arrivo di due pedine giallorosse quali Andrea Arrigoni e Davide Riccardi. Mentre sul fronte dei nuovi acquisti dopo la frenata per il cagliaritano Farias (la concorrenza per l’acquisto del giocatore è aumentata), le voci di mercato danno ormai per conclusa anche la scelta del nuovo portiere, il brasiliano Gabriel già del Milan e quest’anno a Perugia, che dovrebbe contendere la maglia da titolare a Vigorito, e restano sempre avviate le trattative con il Genoa per l’attaccante Lapadula (ex Pescara e Milan) e con il Besiktas per portare in maglia giallorossa il nazionale Burak Yilmaz.  

Intanto dalla sede leccese è stato comunicato anche che Riccardo Fiamozzi è stato operato. Il calciatore nella giornata di ieri è stato sottoposto ad un intervento di microdiscectomia per ernia discale. L’intervento perfettamente riuscito è stato eseguito presso l’Istituto di Cura Humanitas di Milano dal professor Maurizio Fornari. A giorni il calciatore inizierà la riabilitazione. Per Quanto riguarda il ritiro il Lecce ha già definito il programma  con la partenza il 14 luglio per Santa Cristina in provincia di Bolzano, località della Val Gardena, che ospiterà il ritiro precampionato dei giallorossi fino al 28 luglio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento