L'importanza del "mangiar sano" nello sport

Consensi diffusi per il delicato argomento affrontato durante il convegno "Alimentazione e sport" nella sede provinciale del Coni a Lecce. Si è parlato dei cibi che aiutano le prestazioni fisiche

Successo di pubblico e di critica per il convegno "Alimentazione e Sport" che si è svolto lunedì scorso, 19 febbraio, nella sede del Coni provinciale, a Lecce. L'importanza dell'alimentazione nella pratica sportiva è stato il filo conduttore dell'incontro organizzato dall'Ente di promozione sportiva "Asi" provinciale, in collaborazione con il Coni Lecce, che ha affrontato anche il tema dei sistemi energetici da un punto di vista prettamente alimentare, offrendo una visione più chiara e dettagliata dei cibi che incidono in maniera corretta e salutare sulle prestazioni fisiche.

A dare il via al dibattito è stato il padrone di casa, il presidente del Coni Lecce Ferdinando Locato, che ha espresso la sua soddisfazione per i passi avanti compiuti nel campo della disciplina sportiva associata ad una corretta alimentazione. Un binomio che, grazie anche agli studi scientifici compiuti negli ultimi anni, ha impresso negli sportivi (agonisti e amatori) la consapevolezza che i gesti atletici sono migliori se accompagnati dal "mangiar sano".

Al saluto di Locato è seguito l'intervento di apertura del presidente dell'Asi provinciale, Pierantonio De Pascalis, che è entrato nel dettaglio del binomio sport-alimentazione dal punto di vista atletico. De Pascalis ha rimarcato co-me un sempre maggiore numero di atleti dia all'alimentazione un ruolo fondamentale in rapporto alla performance da ottenere, affrontando poi il tema dell'obesità in età infantile. Un problema che colpisce soprattutto i bambini italiani della scuola primaria che si muovono poco e che mangiano male, e che costituiscono la più alta percentuale europea in termini di obesità e sovrappeso.

Il momento più atteso del convegno è coinciso con l'intervento di Temistocle Vantaggiato, dietologo: il medico ha illustrato tutti i gruppi di appartenenza alimentare, spiegando l'importanza dei carboidrati nell'esercizio fisico, delle proteine nella "costruzione" dei muscoli, dei grassi nello sviluppo dell'energia: «Queste, però, sono e rimangono semplici nozioni teoriche - ha sottolineato Vantaggiato -. Ciò che è indispensabile è che ogni sportivo sia responsabile della propria alimentazione e la adatti ai tempi ed ai modi ne-cessari alle sue effettive necessità. Una corretta alimentazione assolve infatti in maniera ottimale alle esigenze di ogni pratica sportiva, anche senza ricor-rere all'uso indiscriminato di integratori, come purtroppo spesso ancora accade». È seguito un vivace dibattito durante il quale sono state approfondite le tematiche legate all'alimentazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento