La Asd Sanarica riapre dopo il Covid-19

Dopo oltre tre mesi di inattività, riprendono le attività sportive a Sanarica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Lunedì 15 giugno, dopo tanti mesi di inattività a causa della nota pandemia da COVID-19, la A.S.D. Sanarica ha riaperto il proprio impianto sportivo permettendo nuovamente gli allenamenti dei propri tesserati anche solo per alcuni giorni, fino al 30 giugno p.v.. Una delle poche associazioni sportive che hanno riaperto i battenti a livello regionale e una delle pochissime a livello provinciale.

Un obiettivo fortemente voluto dai Dirigenti e Allenatori dell’associazione, che sin dalla fine dello scorso mese, dopo alcune riunioni, aveva fortemente voluto la riapertura, iniziando ad approntare tutto il necessario per farsi trovare pronti non appena, dopo il DPCM di maggio, la F.I.G.C. avesse provveduto a pubblicare il proprio Protocollo Attuativo. Così si è provveduto a preparare l’impianto sportivo e i terreni di gioco dopo ben tre mesi di mancato utilizzo, pulire, disinfettare e sanificare i locali, preparare i manifesti e le locandine circa le norme di comportamento da adottare, approvvigionare l’associazione di tutti i materiali necessari alla riapertura e previsti come i gel disinfettanti, i liquidi per la sanificazione dei materiali e degli attrezzi, i guanti e le mascherine per gli operatori sportivi, il termoscanner.

Una volta pubblicato il “Protocollo Attuativo per la ripresa in sicurezza delle attività di base e degli allenamenti del calcio giovanile e dilettantistico” da parte della F.I.G.C.-L.N.D., l’associazione era già a buon punto e non è rimasto altro se non seguire le ulteriori indicazioni per permettere la riapertura delle attività rispettando tutte le norme igieniche sanitarie per la sicurezza sia degli atleti che degli operatori sportivi.

Ancora una volta la A.S.D. Sanarica ha dato prova di essere una società capace di continuare ad affrontare le tante difficoltà che si riscontrano nel calcio dilettantistico, ma che, come riferisce il Presidente Dott. Angelo Piccioli…”dimostra come il gruppo dirigenziale e quello tecnico sia unito e si rimbocchi le maniche, con il solo scopo di far divertire i ragazzi e le ragazze del settore giovanile e scolastico, facendo sport per ora a livello atletico e tecnico, mantenendo le dovute distanze, in considerazione che non possono ancora svolgersi le partite, evitando di perdersi in polemiche e cercando di concretizzare i fatti…”

Torna su
LeccePrima è in caricamento