La Mantia dribbla la pressione della concorrenza di Lapadula: "In campo chi lo merita"

L'attaccante che ha contribuito con 17 reti alla promozione del Lecce farà di tutto per meritarsi una maglia da titolare. Sul nuovo compagno di reparto: "Piacevole sorpresa, mi trovo bene anche fuori dal campo"

La Mantina nel primo allenamento stagionale, prima della partenza per il ritiro.

LECCE - Si parla di Burak Ylmaz e del suo arrivo dato sempre per imminente, si parla di Gianluca Lapadula che, per fortuna, è stato tesserato senza alcun ostacaolo, molto meno si parla di Andrea La Mantia. Eppure, se il Lecce è arrivato in serie A alla prima occasione utile, una parte del merito è senza dubbio dell'attaccante che, con 17 reti, è stato il goleador della squadra nella migliore stagione di tutta la sua carriera: nel 2015/6 aveva totalizzato 13 marcature in campionato nel Cosenza di Piero Braglia. 

"Quattro anni  fa ero in Serie C - ha dichiarato La Mantia all'ufficio stampa del club - e guardando indietro potevo solo sognare un giorno di calcare il palcoscenico della serie A. Ho avuto la fortuna a 27 anni di poter vestire la maglia giallorossa e realizzare questa impresa”. Ora, nel pieno della maturità calcistica, il calciatore ha la possibilità di lasciare un segno importante anche nella massima categoria: "A livello personale sono carico e, dopo lo scorso campionato, ho maggiore consapevolezza nei miei mezzi. Il mio obiettivo quest’anno è quello di migliorare sotto tutti i punti di vista, non basterà quello che ho fatto nello scorso campionato. Ora il gradino è molto più alto. Concorrenza? Ho avuto modo di dirlo anche l’anno scorso, questo aspetto rappresenta per me solo uno stimolo a fare sempre meglio. Sappiamo che la Serie A è un campionato estremamente difficile ed è giusto che in squadra ci siano più giocatori di livello per ogni ruolo. Alla fine giocherà chi sta meglio e avrà dimostrato di meritare di scendere in campo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Mantia farà naturalmente tutto il possibile per meritarsi la maglia da titolare, ma sa perfettamente che l'obiettivo collettivo deve fondarsi sull'equilibrio e la compattezza dello spogliatoio: "Dopo questi primi giorni devo dire che con Gianluca mi trovo molto bene anche fuori dal campo e questa è una piacevole sorpresa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

Torna su
LeccePrima è in caricamento