Falco e La Mantia a segno nella ripresa e il Lecce raggiunge il terzo posto

Al Via del Mare, contro la Cremonese, i giallorossi sbloccano il risultato al 63' e raddoppiano al 78'. Nel primo tempo i salentini hanno finalizzato davvero poco, ma hanno provato sempre a fare il loro gioco

Il tiro vincente di Falco.

LECCE – Con due gol nella ripresa il Lecce supera la Cremonese e si porta al terzo posto, dietro Palermo e Pescara. Al Via del Mare, su un manto erboso allentato dalla pioggia caduta durante quasi tutta la giornata, la squadra di Liverani ha provato sempre a tessere il suo gioco fitto di fraseggi e ha avuto la determinazione di insistere con la propria dispendiosa applicazione tattica anche dopo una prima frazione poco prolifica dal punto di vista offensivo.

Primo tempo

Per la prima volta in questo campionato Armellino parte come titolare, la coppia di centrali di difesa è formata da Lucioni e Meccariello. Palombi è in panchina, Falco assiste La Mantia nel reparto offensivo mentre Tabanelli, che venerdì aveva accusato problemi alla schiena, è in tribuna.

Al 5’ il Lecce invoca il rigore per atterramento di La Mantia da parte di Mogos: l’attaccante, che aggancia il lancio di Falco, rovina a terra dopo essere stato toccato con una mano dal difensore grigiorosso, ma per l’arbitro, Serra di Torino, non ci sono gli estremi per la massima punizione.

I padroni di casa, nonostante il terreno non sia un tappeto da biliardo, non rinunciano al gioco a terra mentre gli ospiti agiscono più di rimessa. Con il passare dei minuti i salentini, però, fanno sempre più fatica a trovare le misure nell’ultimo terzo di campo, mentre i lombardi hanno buon gioco a contenere e ripartire dimostrando anche una cifra tecnica non trascurabile. Così si arriva nei minuti finali della prima frazione con la prima vera occasione per i grigiorossi che con Castrovilli chiamano Vigorito alla presa a terra. Nell’azione seguente Scavone non arriva per pochi centimetri sul cross di Venut,i ma è ancora la Cremonese, con Brighenti, a impensierire l’estremo del Lecce. Nel primo minuto di recupero capitan Mancosu, al limite dell’area piccola, gira alto di prima intenzione su punizione calciata da Petriccione: ed è la prima vera occasione per i giallorossi.

Secondo tempo

Al 52’ Calderoni costringe Ravaglia alla deviazione in corner, al 54’ Mancosu, ben servito da un lancio di Armellino conclude oltre la traversa. Al 64’ il Lecce passa: cross di Calderoni e Falco col sinistro indirizza in porta, il portiere ospite respinge ma nulla può sulla seconda conclusione col piede destro. Gran tiro di Mancosu al 67, Ravaglia riesce a deviare in calcio d’angolo.

Mister Rastelli inserisce Piccolo per Croce (70’), Liverani risponde con Palombi per Falco (76’). I padroni di casa raddoppiano al 78’: corner di Petriccione, colpo di testa di La Mantia che sembra perfetto per insaccarsi sul secondo palo, ma la deviazione di Greco lo dirotta irreparabilmente sul primo. Doppio cambio per la Cremonese con Emmers e Strefezza per Castrovilli e Carretta (79'), mentre subito dopo Hayes rileva un esausto Armellino. Ed è proprio l’olandese a fallire il terzo gol, con una conclusione centrale, al termine di un’azione ben costruita sulla fascia sinistra.

Gli ospiti si rifanno vivi dalle parti di Vigorito con un tiro di Emmers, poi il Lecce ha ancora due opportunità per arrotondare il punteggio: la stanchezze sembra non condizionare più di tanto gli ultimi minuti, affrontati con la massima concentrazione dagli uomini di Liverani. Finisce dopo cinque minuti di recupero, tra i meritati applausi di un pubblico numericamente ai minimi stagionali, ma molto vicino alla squadra. Domenica prossima i giallorossi saranno impegnati in trasferta a Carpi.

Il tabellino di Lecce-Cremonese 2 a 0

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Armellino (80’ Haye), Petriccione, Scavone; Mancosu (cap.) (90+4 Arrigoni); La Mantia, Falco (76’ Palombi). A disposizione: Bleve, Cosenza, Lepore, Torromino, Haye, Marino, Dubickas, Tsonev, Fiamozzi, Bovo. Allenatore: Liverani

CREMONESE (4-3-3): Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Croce (70’ Piccolo), Greco, Arini; Carretta (79’ Strefezza); Brighenti (cap.), Castrovilli (79’ Emmers). A disposizione: Volpe, Agazzi, Kresic, Marconi, Castagnetti, Del Fabro, Spaviero, Renzetti, Boultam. Allenatore: Rastelli

MARCATORI: 63’ Falco, 78’ La Mantia

AMMONITI: 19’ Claiton, 23’ Armellino, 40’ Brighenti

ARBITRO: Serra di Torino; ASSISTENTI: Cangiano di Napoli e Bercigli di Valdarno; QUARTO UOMO: Natilla di Molfetta

SPETTATORI: 8198 di cui 6910 abbonati e 1288 paganti

La 13esima giornata

Risultati: Verona-Palermo 1 a 1; Livorno-Cittadella 0 a 0; Padova-Carpi 0 a 1; Venezia-Brescia 2 a 1; Benevento-Perugia 2 a 1; Pescara-Ascoli 1 a 1; Spezia-Foggia 0 a 0; Lecce-Cremonese 2 a 0; Crotone-Cosenza (lunedì). Riposa: Salernitana

Classifica: Palermo 25; Pescara 23; Lecce 22; Cittadella, Benevento e Salernitana 20; Hellas Verona 19; Brescia 18; Spezia e Perugia 17; Ascoli 16; Venezia e Cremonese 15; Crotone 12; Padova 11; Carpi 10; Cosenza e Foggia 8; Livorno 6.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • avanti così

  • Consapevoli di essere la squadra che più di tutte ha segnato, andiamo a Carpi a consolidare ancora di più questo primato; umiltà e piedi per terra. Forza Lecce

  • oltre gli 800 posti disponibili al Cabassi di Carpi (MO) ce ne saranno altri 1000 che presumibilmente verranno bruciati in poche ore... e non é detto che non si chieda un ulteriore allargamento, praticamente giocheremo in casa! invadere Carpi ( comportarsi bene...) tifare per la propria squadra senza offendere a vanvera i padroni di casa e portarsi a casa i tre punti che, probabilmente significherebbe secondo posto.

  • colpaccio in Emilia! andiamoci a prendere i tre punti!

  • dobbiamo restare umili e come dice il presidente avere fame sempre

  • Bravo Lecce la salvezza è più vicina nella speranza che Liverani continui a non sbagliare i cambi come fa spesso.

  • Gioco spumeggiante e bei fraseggi, soprattutto nel secondo tempo. Complimenti a tutti, è veramente piacevole vedere giocare questo Lecce. L'unica nota stonata, ma giustificata, lo scarso pubblico causa avverse condizioni meteo. Orgoglioso di questa squadra.

  • Spettatori 8800 e siamo in testa .Se fossimo nelle retrovie ci sarebbero solo gli abbonati.Chi vive lontano e vede la Est semivuota ha un tuffo al cuore. Questa squadra merita di essere seguita ed applaudita cosi' come la societa'. Pero' simu leccesi.... con quel che segue. Per criticare prontissimi con striscioni e social..

  • Liverani si sta dimostrando giornata dopo giornata un signor allenatore capace non solo di dare un bel gioco spumeggiante alla squadra ma anche di tenere la maggior parte di giocatori coinvolti nel progetto. Un centrocampo con Mancosu e Petriccione può fare invidia a diverse squadre di Serie A. Non bisogna farsi illusioni perché la B è un campionato lungo e tortuoso ma finalmente si è tornati a vedere del bel calcio al Via del Mare.

  • questi ragazzi stanno prendendo consapevolezza della loro vera forza... finalmente.. nessuna squadra può ostacolare il nostro cammno. con Messi (Falco), Modric (Petriccione) e Dzeco (La Mantia) non ce n'è per nessuno...

    • staccato il biglietto per Carpi.. sono uno dei circa 2mila...

  • Avanti ragazzi continuate a stupirci . Nessuno se lo sarebbe aspettato , davvero bravi , complimenti a tutti , bravo mr , finalmente una squadra che oltre a vincere gioca bene , tutti fanno la propria parte , panchina compresa , senza mugugni . Via lecce via

  • Beh, che dire ?!? Lupi, leoni e oggi tigri !!! Bravi ragazzi. Bravo mister . Ora vinciamo fuori la prossima !!!

  • Godo...dai criticate mister Liverani dai...menomale ke nella vita contano i fatti...forza ragazzi sempre...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arrestato dopo il colpo in banca da 11mila euro: era evaso dai domiciliari

  • Attualità

    Prodotti a base di canapa, lo sgomento della dirigente del Banzi-Bazoli

  • Politica

    Strade periferiche e zona industriale: bonifica speciale dai rifiuti abbandonati

  • Cronaca

    Operazione "Offside", la Cassazione: mancano i gravi indizi per Coluccia

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

  • Scontro fra auto e moto sulla strada per il mare, centauro in ospedale

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

Torna su
LeccePrima è in caricamento