Lecce, ancora un pareggio: Falco e Tabanelli annullano il doppio vantaggio del Genoa

Primo tempo pessimo della squadra di Liverani: tanti errori e superiorità tattica degli ospiti, in gol con Pandev e Criscito. Nella ripresa il tecnico romano cambia volto alla squadra. Liguri chiudono in nove

Il colpo di testa di Tabanelli che vale il 2 a 2 (foto Chilla)

LECCE – Una partita dai due volti, quella andata in scena nell'anticipo di mezzogiorno della quindicesima giornata: tanti errori del Lecce e doppio vantaggio per il Genoa al termine del primo tempo, recupero dei giallorossi nella ripresa, disputata con un piglio decisamente diverso. Ai salentini, però, non è riuscito di completare l’opera nonostante la superiorità numerica: Rocchi espelle prima Agudelo e poi Pandev per somma di ammonizioni.

Per come si era messa la gara, dopo una frazione iniziale davvero brutta per la squadra di Liverani, il punto va anche abbastanza bene, perché comunque mantiene il vantaggio di quattro punti sulla compagine di Thiago Motta. D'altra parte si è trattato allo stesso tempo di un'occasione mancata per conquistare il bottino pieno davanti al proprio pubblico che nelle ultime tre uscite interne ha visto la propria squadra pareggiare per 2 a 2. 

Primo tempo

Liverani sceglie Babacar come partner di La Mantia in attacco, Dell'Orco si posizione come centrale accanto a Lucioni, Majer vince il ballottaggio con Tabanelli. Inizio di partita con i padroni di casa in preda alla confusione totale: al 5’ Pandev viene provvidenzialmente constrastato a tre passi dal portiere dopo il cross di Pajac. Il Lecce si fa vedere nella metà campo del Genoa solo dopo otto minuti. All’11' ripartenza dei padroni di casa da un’apertura di Tachtsidis per La Mantia, il cross è di Majer e il colpo di testa di Babacar che Radu blocca in presa. Al 13’ Shakhov è tempestivo nel deviare in corsa un tiro dal limite dell'area di rigore da parte di Sturaro.

Al 32’ Pandev porta in vantaggio il Genoa con un gol che unisce furbizia a eccelsa tecnica: Gabriel respinge di piede al limite dell’area su pressione di Pinamento che è in off side. Il macedone intercetta e calcia di prima intenzione sorprendendo il portiere sul palo più lontano. Il Lecce protesta perché l’azione appare condizionata dal calciatore in posizione sospetta, ma dopo il check il gol viene convalidato e, nel dopo gara, anche l'allenatore del Lecce concorderà con la valutazione.

Ghiglione conclude di poco fuori una soluzione volante da posizione ravvicinata, poi sull'ultima azione della prima frazione, Lucioni atterra Pandev in area: rigore netto e giallo per il difensore, che era diffidato. L’azione nasce da un errore di Majer in ripartenza, uno dei tanti in una giornata negativa per lo sloveno: Criscito realizza senza esitazioni e si va negli spogliatoi tra lo sconcerto del pubblico di fede giallorossa.

Secondo tempo

Il Lecce si ripresenta in campo con Tabanelli per Majer e dal 51’ con Falco per Babacar, fischiato dal pubblico. Al 57’ Gabriel salva su conclusione ravvicinata di Agudelo, un minuto dopo entra Farias per Shakhov. I padroni di casa cambiano definitivamente volto e trovano il gol di Falco al 60’: col mancino, appena varcata la linea dell'area sul versante sinistro, il numero 10 disegna una parabola imprendibile per Radu. La prima sostituzione in casa del Genoa vede l'ingresso di Cassara per Schone, tatticamente non cambia nulla.

Finisce di poco fuori di poco la punizione di Sturaro da posizione molto interessante e sulla rimessa Agudelo commette un chiaro fallo su Dell'Orco: per il giovane attaccante è la seconda ammonizione e deve lasciare il campo. Riparte l’azione e il Lecce perviene al pari: cross di Falco e Tabanelli di testa supera Radu: per il calciatore romagnolo prima marcatura nella massima serie. Al 73’ Pandev semina il panico in contropiede poi, giunto in area di rigore, va giù ma  viene ammonito da Rocchi per simulazione. L'attaccante di Thiago Motta sciupa un contropiede clamoroso, allungandosi la sfera e il Lecce si salva.

Il Genoa resta in nove al 77’: fallo di Pandev su Tachtsidis che lo aveva anticipato e secondo cartellino giallo dopo quello rimediato nel primo tempo. Thiago Motta corre ai ripari per costruire un estremo argine: dentro Favilli per Pinamonti.  I padroni di casa, in doppia superiorità numerica, hanno una netta occasione con La Mantia che non arriva bene sul pallone dopo un cross basso di Rispoli. Poco dopo Radu respinge su tiro di Petriccione: il Lecce assedia il Genoa, ma non sfonda. Ancora una buona opportunità per La Mantia nel recupero ma il suo colpo di testa termina fuori. L'ingresso di Ankersen per Pajac serve solo a perdere tempo, ma Rocchi concede solo tre minuti di recupero: onestamente troppo pochi alla luce dei cinque cambi e del tempo perso dai genoani espulsi.

Nel prossimo turno il Lecce farà visita a un Brescia che, con gol di Balotelli, ha espugnato Ferrara (i lombardi devono recuperare ancora una gara) portandosi a 10 punti in classifica. 

Il tabellino di Lecce-Genoa 2 a 2

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Dell’Orco, Calderoni; Majer (46’ Tabanelli), Tachtsidis, Petriccione; Shakhov (59’ Farias); Babacar (51’ Falco), La Mantia. A disposizione: Vigorito, Riccardi, Vera, Monterisi, Farias, Pierno, Dubickas, Gallo, Lo Faso, Imbula. Allenatore: Liverani

GENOA (3-5-1-1): Radu; Biraschi, Criscito (cap.) Romero; Ghiglione, Sturaro, Schone (63' Cassara), Agudelo; Pajac (90+3 Ankersen); Pinamonti (83’ Favilli); Pandev. A disposizione. Marchetti, Jandrei, Goldaniga, Jagiello, Radovanovic, Cleonise, Rovella. Allenatore: Thiago Motta

Marcatori: 32’ Pandev, 45+3 Criscito (rig.), 60’ Falco, 70’ Tabanelli

Ammoniti: 14’ Pajac, 18’ e 68' Agudelo, 21’ La Mantia, 55’ Tachtsidis, 65’ Petriccione, 67’ Criscito, 71’ Tabanelli, 73' e 77' Pandev

Espulsioni: 68’ Agudelo, 77' Pandev

Arbitro: Rocchi di Firenze

Assistenti: Costanzo di Orvieto; Peretti di Verona; quarto ufficiale: Pasqua di Tivoli

Var: Banti di Livorno; assistente Var: Liberti di Pisa

La 15esima giornata

Risultati: Inter-Roma 0 a 0; Lazio-Juventus 3 a 1; Atalanta-Verona 3 a 2; Udinese-Napoli 1 a 1; Lecce-Genoa 2 a 2; Spal-Brescia 0 a 1; Sassuolo-Cagliari 2 a 2; Torino-Fiorentina 2 a 1; Sampdoria-Parma (ore 18); Bologna-Milan (ore 20.45) 

La classifica: Inter 38; Juventus 36; Lazio 33; Cagliari e Roma 29; Atalanta 28; Napoli 21; Parma, Verona 18; Milan 17; Fiorentina, Sassuolo 16; Lecce e Udinese 15; Sampdoria 12; Genoa 11; Brescia 10 e Spal 9.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento