Incroci del destino: il Lecce esordirà alla Scala del calcio ospite di Conte

Si parte con l'Inter, ma Liverani pensa già all'ultima con il Parma: "Arrivare a quella giornata per giocarci un miracolo"

Liverani durante un allenamento (foto Chilla).

LECCE - “Ci attende un esordio difficile, alla Scala del calcio italiano. Per noi rappresenta un traguardo arrivare a giocare in simili palcoscenici. Lo vivremo con tranquillità e serenità, ci prepareremo per questo esordio contro l’Inter e alla fine vedremo cosa dirà il campo”. Esordisce così, mister Fabio Liverani, dopo aver visionato il calendario di serie A, fresco di sorteggio.

Esordio al "San Siro" in casa dell'Inter

Il momento tanto atteso si avvicina, s’inizia fra sabato 24 e domenica 25 agosto 2019. E al Lecce toccherà calciare in trasferta il primo pallone nella massima serie del nuovo corso societario. Per giunta, in casa di quell’Inter oggi guidata in panchina proprio da un leccese doc, Antonio Conte, al quale la parte più accesa della tifoseria giallorossa non ha mai perdonato un’esultanza giudicata eccessiva sotto la curva ospite, occupata dai sostenitori salentini. Juventus-Lecce, era il 31 agosto del 1997, guarda caso prima giornata di campionato di A, e fu proprio Conte a siglare il raddoppio. Strani incroci del destino.   

I turni infrasettimanali saranno tre (25 settembre 2019, 30 ottobre 2019, 22 aprile 2020). Le soste in programma per gli impegni delle Nazionali saranno l’8 settembre, il 13 ottobre, il 17 novembre e il 29 marzo 2020. Dal 23 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020 invece è prevista la sosta invernale.

Da considerare, inoltre, che le date precise per le singole gare di ogni giornata sono al momento indicative, giacché anticipi e posticipi vengono stabiliti a seconda dei palinsesti televisivi, ogni due mesi circa. Ma tant’è: la certezza è che la prima di campionato sarà in casa nerazzurra, dunque, con ritorno a cavallo del 19 gennaio 2020.

Derby del Sud con il Napoli nella quarta

Poi, finalmente, davanti al pubblico amico: 1° settembre 2019, arriva l’altra neopromossa, l’Hellas Verona (ritorno il 26 gennaio 2020). Terza giornata, si va a Torino a trovare i granata (15 settembre 2019; ritorno il 2 febbraio 2020). Nella quarta, derby del Sud con il Napoli, fissato per il 22 settembre 2019 (ritorno il 9 febbraio 2020). Quinta di campionato, ospiti a Ferrara della Spal (25 settembre 2019; ritorno il 16 febbraio 2020). Per la sesta, è previsto il confronto al “Via del Mare” fra casacche giallorosse, con l’arrivo della Roma (29 settembre 2019; ritorno il 23 febbraio 2020).

Nona giornata: a Lecce arriva la Juve

Settima di campionato, si vola a Bergamo, per sfidare l’Atalanta (6 ottobre 2019; ritorno il 1° marzo 2020). E si resta in Lombardia, perché l’ottava giornata, quella del 20 ottobre 2019, prevede un’altra trasferta, in casa del Milan (ritorno l’8 marzo 2020). Si torna finalmente in casa il 27 ottobre 2019, per la nona, ma c’è poco da stare sereni, perché arriva la Juventus campione d’Italia di Cristiano Ronaldo (ritorno il 15 marzo 2020).  Decima stagionale al “Marassi”, per affrontare la Sampdoria il 30 ottobre 2019 (ritorno il 22 marzo 2020). Undicesima il 3 novembre 2019 fra le mura amiche: arriva il Sassuolo (ritorno il 5 aprile 2020). La dodicesima vedrà il Lecce impegnato in casa della Lazio (10 novembre 2019; ritorno l’11 aprile 2020).

In casa con il Parma l'ultima stagionale

Per la tredicesima, incontro interno con il Cagliari il 24 novembre 2019 (ritorno il 19 aprile 2020). Quattordicesima in casa della Fiorentina, il 1° dicembre 2019 (ritorno il 22 aprile 2020). Quindicesima a Lecce per affrontare il Genoa (8 dicembre 2019; ritorno il 26 aprile 2020). Gara numero sedici a Brescia il 15 dicembre 2019 (ritorno il 3 maggio 2020). Per la diciassettesima, a ridosso di Natale, il calendario prevede la sfida interna con il Bologna (22 dicembre 2019; ritorno il 10 maggio 2020). Quindi, diciottesima nell’anno nuovo (5 gennaio 2020) ancora in casa, ospite l’Udinese (ritorno il 17 maggio 2020). Chiude l’andata, nella gara numero diciannove, la sfida del 12 gennaio 2020 in quel di Parma. Significa che nell’ultima giornata, il 24 maggio 2020, i salentini sfideranno gli scudocrociati fra le mura amiche. E chissà se quel giorno avranno ancora molto da dire in una stagione che si presenta, di certo, difficile, vista la caratura complessiva.

Il mister: "Arrivare a giocarci un miracolo"

“Sembra un calendario a blocchi – prosegue Liverani, nella sua disamina -, nel senso che all’inizio ci aspettano dei confronti di alta difficoltà, nella parte centrale altri di altissima difficoltà e poi incontreremo delle squadre che più o meno faranno il nostro campionato”. E il pensiero, ovviamente, va proprio lì, al termine di tutto. “L’ultima in casa con il Parma? Il nostro obiettivo è arrivare a quella giornata per giocarci quello che ora sarebbe un miracolo davanti alla nostra gente”, conclude il tecnico.

A Milano, oggi, a rappresentare il club giallorosso, spiega la società in una nota, era presente il vicepresidente Alessandro Adamo. Nel primo pomeriggio si è svolta l’assemblea di Lega avente sulla valutazione dell’offerta di Mediapro per i diritti audiovisivi per il triennio 2021/24. Il vicepresidente si è poi trasferito presso gli studi televisivi di Sky, sempre a Milano, per il sorteggio del calendario di Serie A. “Ostica ma affascinante – le parole del dirigente – la trasferta a Milano contro l’Inter, che segna l’inizio di questa nuova avventura.”

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento