Lecce, inizia male il nuovo anno: De Paul regala la vittoria all'Udinese

Nel primo tempo i giallorossi colpiscono una traversa con Babacar e sfiorano il gol anche con Mancosu. Nella ripresa però i friulani prendono il possesso del campo e alla fine passano

Il gol di De Paul (foto Chilla).

LECCE - Inizia male per il Lecce il 2020: l'Udinese vince per 1 a 0 al termine di una gara equilibrata. Nella ripresa ha prevalso la maggiore fisicità degli ospiti che dal vento a favore hanno tratto quella spinta che i giallorossi non sono riusciti ad avere fino in fondo nel primo tempo, nonostante un paio di buone occasioni. I salentini, alla terza sconfitta di fila, restano appena sopra la zona rossa ma l'inerzia ora rischia di diventare una zavorra psicologica, ancor prima che per la classifica, dalla quale bisogna subito provare a liberarsi.

Al di là delle contingenze meteo, nelle quali i centimetri di superiorità degli ospiti si sono comunque sentiti, pesa la ristrettezza dell'organico a disposizione di Liverani: un concetto che, alla fine del match, il tecnico ha spiegato in sala stampa. Con Majer fuori causa (oltre a Calderoni, squalificato), le scelte a centrocampo sono praticamente obbligate anche perchè Mancosu, tutt'altro che al top della forma, viene schierato davanti con Babacar e Falco, entrambi peraltro in recupero dopo i rispettivi infortuni.

Non è quindi un Lecce che scoppia di salute e questo handicap di partenza alla lunga si fa sentire: nella ripresa, infatti, le gambe appesantite in troppi elementi non sono state certo d'aiuto nella costruzione del gioco e nemmeno nell'arginare la maggiore prestanza degli avversari, che nei minuti conclusivi del match hanno capitalizzato una superiorità che è stata in primo luogo fisica.

Primo tempo

Nella lista consegnata al direttore di gara non figura Lapadula per il quale si parla di un problema lombare (subentrato dopo la rifinitura). Donati e Dell'Orco sono gli esterni della linea di difesa: al 7’ l'ultimo arrivato in casa Lecce avanza sulla corsia di competenza e serve al centro un pallone che Babacar indirizza verso la porta in rovesciata, ma la sfera termina al lato. Falco al 17’ impegna Musso in presa a terra, mentre al 21’ il calciatore senegalese con un gran tiro dalla distanza centra la traversa: la palla resta ai padroni di casa e Mancosu chiama l’estremo Udinese a una gran deviazione in corner. Alla mezzora tocca ancora a Babacar provarci, ma la sua conclusione di prima intenzione su passaggio di Donati è fuori misura. Al 40’ Mancosu manda a vuoto un paio di avversari e si costruisce un buon tiro che termina al lato. La prima e unica conclusione dei friulani è in chiusura di primo tempo con Nestoroswki: Gabriel non si lascia sorprendere.

Secondo tempo

Nella ripresa i friulani partono con convinzione e ancora parecchia benzina nelle gambe, rendendosi subito molto pericolosi. Al 47’ Okaka si ritrova il pallone tra i piedi: dopo un tiro dal limite di Nestorovski, sporcato da Lucioni, l'attaccante controlla e va a segno, con l’arbitro Giua che inizialmente convalida prima di tornare sui proprio passi dopo una lunga revisione da parte del Var, Maresca. Al minuto 61 termina alto il tiro di De Paul dopo un ribaltamento di fronte lanciato da Fofana. Trascorre un minuto e i bianconeri si vedono ancora annullare un gol: è sempre di Okaka la posizione di fuorigico, segnalata dall'assistente dell'arbitro, dopo un'incursione di Mandragora.

Con l'inserimento di Lasagna al posto Nestorovski, al 65’, Gotti inzia a rimodellare la sua squadra verso una sorta di 4-3-3. Quattro minuti dopo Liverani risponde con Farias in campo per Tabanelli. Nella fase centrale del secondo tempo il Lecce offre un paio di spunti interessanti: il primo, al 70’, vede protagonista Babacar che però viene fermato per una spinta sul suo marcatore prima della battuta a rete. Pussetto entra per Sema al 75’ e un minuto dopo si registra una bella conclusione di Petriccione dal limite dell'area con pallone di poco oltre la traversa. Sul ribaltamento di fronte Gabriel su supera su Lasagna, che calcia a rete dopo una bella finta di Okaka.

Babacar accusa un fastidio muscolare e viene subito rimpiazzato da La Mantia: da segnalare gli applausi del pubblico per l'attaccante senegalese. A due minuti dal 90’ De Paul porta in vantaggio l’Udinese: il capitano degli ospiti  è molto abile sia nel palleggio su Lucioni sia nella conclusione al volo che si insacca alle spalle di Gabriel. Questa volta è tutto fin troppo regolare, anche se i salentini protestano per un presunto fallo su Farias nel contrasto che determina il possesso palla per gli ospiti. Barak entra per De Paul per rinforzare la linea mediana nei sei minuti di recupero concessi, ma il Lecce non riesce a costruire nulla di utile per riportare il risultato in parità. Al triplice fischio dell'arbitro i fischi nei confronti dei giallorossi si sentono più degli incoraggiamenti.

Il tabellino di Lecce-Udinese 0 a 1

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Dell’Orco; Petriccione, Tachtsidis (69’ Farias), Tabanelli; Mancosu (cap.); Falco, Babacar (79' La Mantia). A disposizione: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Shakhov, Meccariello, Dubickas, Rispoli. Allenatore: Liverani.

UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul (cap.) (90+1 Barak), Sema (75’ Pussetto); Okaka, Nestorovski (65’ Lasagna). A disposizione: Perisan, Nicolas, Sierralta, Opoku, Jajalo, Walace, Ter Avest, Becao, Teodorczyk. Allenatore: Gotti

Marcatori: 88’ De Paul

Ammoniti: 88' De Paul e Gabriel

Arbitro: Giua di Olbia; assistenti: Preti di Mantova e Imperiale di Genova; quarto ufficiale: Prontera di Bologna

Var: Maresca di Napoli; assistente Var: Fiorito di Salerno

La 18esima giornata

Risultati: Brescia-Lazio 1 a 2; Spal-Hellas Verona 0 a 2; Genoa-Sassuolo 2 a 1; Roma-Torino 0 a 2; Bologna-Fiorentina1 a 1; Juventus-Cagliari 4 a 0; Atalanta-Parma 5 a 0; Milan-Sampdoria 0 a 0; Lecce-Udinese 0 a 1; Napoli-Inter 1 a 3.

Classifica: Juventus e Inter 45; Lazio 39; Roma 35; Atalanta 34; Cagliari 29; Parma 25; Napoli e Torino 24; Bologna 23; Verona e Milan 22; Udinese 21; Sassuolo 19; Fiorentina 18; Sampdoria 16; Lecce 15; Brescia e Genoa 14; Spal 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento