Il Lecce vince a Salerno per 2 a 1. Nel primo tempo spettacolo e gol

Dopo 20 minuti i salentini si ritrovano avanti di due lunghezze grazie a Mancosu e Palombi. Mancata la terza marcatura, subiscono una rete viziata da un fuorigioco al 71' e chiudono il match con qualche sofferenza

L'esultanza dei giallorossi dopo il gol di Palombi.

LECCE - Con gol di Mancosu e Palombi nel primo tempo, il Lecce ha vinto a Salerno. Per i giallorossi una vittoria maturata al termine di una gara nella quale avrebbero potuto dilagare nel punteggio, ma che invece hanno dovuto gestire con qualche sofferenza nel finale per il ritorno dei padroni di casa dopo la marcatura di Andrè Anderson al minuto 71. I salentini possono però recriminare per un fallo da rigore subito da Scavone, spinto al momento di calciare a rete, e per un fuorigioco nell'azione della marcatura granata.

In attesa delle altre gare che completeranno la seconda giornata di ritorno, il Lecce si colloca al terzo posto, a tre punti dalla capolista Palermo che domani potrebbe però essere superata dal Brescia, impegnato in casa contro lo Spezia. Per circa mezzora la squadra di Liverani ha giocato un calcio davvero bello da vedere, ma anche intenso ed efficace. La Salernitana ha sbandato a lungo prima di adottare qualche misura di contrasto: a parte un tiro interessante di Jallow al 27' non c'è nulla di concreto dalle parti di Vigorito per tutta la prima parte. 

In precedenza il Lecce aveva già colpito due volte: al 4' con Mancosu, autore di un tiro dalla distanza che sorprende Micai, al 20' con Palombi, servito sul filo dell'off-side da Tachtisidis. La prova del greco è stato molto buona nel primo tempo, mentre nella ripresa si è notato un fisiologico calo dovuto ad una condizione atletica che ancora non gli consente di rendere al massimo per tutto il match. Ma la sua intelligenza tattica e visione di gioco sono già una garanzia. 

Nella ripresa i salentini hanno subito sfiorato il terzo gol: Scavone, servito a centro area da La Mantia, subentrato all'infortunato Falco, conclude alto dopo aver ricevuto una spinta da D.Anderson: il fallo forse non è plateale, ma c'è. La prima vera occasione per i granata arriva al 56': invitante il cross di Vitale per Jallow che sul limite dell'area piccola gira alto sulla traversa con un tocco di piatto. Gregucci inserisce Di Gennaro per Pucino e Liverani risponde con Pettinari per Palombi.

Il Lecce si rifà vivo al 68' con Pettinari, autore di un bel dribbling su Gigliotti e Perticone prima di essere fermato dal recupero in extremis di Mantovani che spinge la palla sul fondo. Sugli sviluppi del corner la sfera termina a Calderoni che senza pensarci un attimo indirizza un bolide verso la porta: Micai può solo guardare ma la conclusione termina fuori. Un minuto dopo l'esterno del Lecce ha l'opportunità di chiudere il match: servito da Mancosu si ritrova a tu per tu con il portiere che però riesce a fermarlo nell'uno contro uno.

Secondo una delle regole inossidabili e non scritte del gioco del calcio, arriva il gol dei padroni di casa, seppur viziato da un fuorigioco: Di Gennaro, su punizione, appoggia per Jallow che è oltre la linea difensiva del Lecce, ma l'assistente dell'arbitro non segnala la posizione irregolare; l'azione prosegue e Andrè Anderson, intercettata una respinta affannosa di Scavone riesce a battere a rete eludendo anche la disperata opposizione di Meccariello. Accorciate le distanze, la Salernitana tenta il tutto per tutto con l'inserimento di Bocalon per Castiglia. 

L'apprensione si fa sentire tra i giallorossi, ma per fortuna di occasioni vere i padroni di casa non ne creano nemmeno una, a parte un bello spunto di accelerazione di Jallow concluso con un tiro alto. Tra il Lecce e la nona vittoria in campionato ci sono però anche cinque minuti di recupero che scorrono con gli ospiti lucidi abbastanza da tenere i padroni di casa lontani da Vigorito. 

Il tabellino di Salernitana-Lecce 2 a 1

Salernitana (3-4-2-1): Micai; Mantovani, Perticone, Gigliotti; Pucino (61' Di Gennaro), Akpa Akpro (38' Minala), Castiglia (76' Bocalon), Vitale; Djavan Anderson, Andrè Anderson; Jallow.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni (82' Venuti); Petriccione, Tachtsidis, Scavone; Mancosu; Falco (46' La Mantia), Palombi (63 Pettinari)

Marcatori: 4' Mancosu, 20' Palombi, 71' A.Anderson

Ammoniti: 27' Lucioni, 71' Minala

Arbitro: Maggioni di Lecco; assistenti: Lombardo di Sesto San Giovanni e Scarpa di Reggio Emilia; quarto ufficiale: Di Martino di Teramo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento