Giornata ecologica e Maratona del Barocco con 400 atleti da tutta Italia

Domenica l'atteso evento con tre gare competitive e una per tutti. Stop alle auto nel centro cittadino, previste iniziative in tema ambientale

Una foto dell'edizione precedente.

LECCE – Non solo la maratona, ma anche la prova sui 32 chilometri e un’altra sugli undici, oltre alla competizione non agonistica sulla distanza dei sei chilometri aperta a tutti. Oramai è conto alla rovescia per la “Maratona del barocco 2018” – organizzata dalla Gpdm lecce - che porterà a Lecce 140 società sportive e oltre 400 atleti provenienti da 19 regioni italiane solo per la gara principale, per un totale di circa mille considerando l’intero programma.

Il raduno è alle 8.30 per tutte le competizioni tranne che per la undici chilometri – denominata la “La Prova” –, previsto per le 9. La maratona si snoderà da piazza Sant’Oronzo verso San Cataldo attraverso la strada provinciale, mentre il ritorno si farà percorrendo la strada di Fondone. La manifestazione è patrocinata da Fidal, Coni, Comune di Lecce ed Esercito Italiano.

Anche quest'anno è stata rinnovata la collaborazione con il Liceo Artistico Ciardo Pellegrino per la seconda edizione del Concorso Artistico Medaglia Celebrativa. Sono stati infatti gli studenti delle classi V del Liceo ad aver disegnato la medaglia celebrativa dell'evento nell'ambito di un concorso dal titolo “Immagina lo sport nella tua città”. La medaglia è stata realizzata da un artigiano ed artista locale, il maestro Tiberio Belliggiano.

In concomitanza con l’evento sportivo è stata proclamata la “Giornata Ecologica” che prevede da una parte l’interdizione del traffico automobilistico nell’anello delimitato dai viali e dalla circonvallazione e dall’altra alcune attività didattiche promosse dall’assessorato all’Ambiente in collaborazione con l’Istituto Deledda. In particolare, gli studenti e i tutor dell’istituto tecnico svilupperanno un progetto di biomonitoraggio dell’inquinamento urbano del centro al fine di conoscere, far conoscere e sensibilizzare la popolazione sullo stato della qualità dell’aria in città, utilizzando i licheni epifiti come bioindicatori dell'inquinamento atmosferico e confrontando le analisi effettuate sugli organismi presenti in ambiente urbano con quelle realizzate in aree a basso impatto antropico come, ad esempio, il Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Al fine di promuovere la cultura del riuso, prolungando la vita degli oggetti, riciclabili e non, l’assessorato ha concordato con la ditta individuale Fiori Verdi, Giochi & Musica, la realizzazione di un laboratorio didattico pubblico per la creazione di giocattoli tradizionali attraverso il recupero di materiali e oggetti sottratti alla filiera prima del conferimento. Nell'ambito dell'evento sarà anche presentato uno dei nuovi mezzi mobili meccanici acquistati di recente dal Comune di Lecce per la raccolta dei rifiuti speciali, illustrandone ai cittadini le modalità di utilizzo in collaborazione con Monteco srl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Covid 19, muore postino di Monteroni. Nel Salento altri quindici contagiati

  • “Non sopporto più mia moglie, al mare per rilassarmi”. E’ fra i 103 nuovi denunciati

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Salento, 117 casi positivi. Deceduta 95enne: era ospite in una casa di riposo

  • Puglia, sale a 786 il numero dei contagi. In provincia di Lecce altri 17

Torna su
LeccePrima è in caricamento