Mezza maratona “Salento d’Amare”. A Parabita vincono Buttazzo e Picotti

Oltre 500 podisti in gara alla XVIesima edizione della maratonina valida come seconda tappa del circuito "Nel cuore del Salento". Sul podio più alto il leccese Gianmarco Buttazzo, dell'Atletica Casone Noceto, e la bresciana Paola Picotti

PARABITA – Una bella giornata di sole e di sana competizione sportiva tra i borghi e le strade rurali di Parabita e Matino. E la XVIesima edizione della maratonina Salento D’Amare, seconda tappa del circuito “Nel cuore del Salento”, organizzata dall’associazione Podistica Parabita, può andare in archivio. Con la soddisfazione di partecipanti e delle comunità locali. Con oltre 500 atleti al via, aiutati da un clima decisamente favorevole, e da una buona partecipazione di pubblico.

Vincitore assoluto della gara è stato il salentino Gianmarco Buttazzo, tesserato per l’Atletica Casone Noceto. L’atleta leccese, ma nell’organico della società parmense, ha tagliato il traguardo dei 21,097 chilometri dopo 1ora, 9 minuti e 37 secondi alzando al cielo il trofeo, una statuetta in legno raffigurante le Veneri parabitane. Al secondo posto si è piazzato Tito Tiberti della Free Zone di Brescia, mentre  il terzo posto del podio è stato appannaggio di Santino Zaminga della Gymnasium San  Pancrazio.

Vincitore 2014-2Tra le fila femminili, tra le 60 concorrenti, è stata invece la bresciana Paola Picotti, sempre dell’associazione sportiva Free Zone la prima a tagliare il traguardo, seguita da Francesca Mele in forza al Club Correre Galatina e da Daniela Hajnal, dell’Atletica Capo di Leuca. Un podio che ha premiato quindi anche le tante presenze non salentine giunte a Parabita per la maratonina, e che hanno confermato l’appuntamento nella città delle Veneri come uno tra i più importanti poli d’attrazione del podismo regionale.

Il primo atleta tesserato per una società salentina, ovvero la Podistica Tuglie, è stato Redouane Marsali, giunto quarto. Quinto posto invece per Antonio Luca Vitali, dell’Atletica Capo di Leuca. E’ stata un successo anche la prima edizione del “Fit Walking for Rosa”, con trenta partecipanti  per una camminata veloce di 9 chilometri il cui ricavato è stato devoluto all’associazione Angela Serra per la ricerca sul cancro.

Vincitrice 2014-2Apprezzamento per gli organizzatori della manifestazione sono giunte anche dai responsabili della Treviso Marathon che ha siglato il gemellaggio con la manifestazione legata alla maratonina Salento d’Amare. “Collaboriamo con associazioni sportive in tutta Europa e questa di Parabita è sicuramente una gara con un buon livello agonistico. Mi ha colpito anche la numerosa partecipazione di atleti senior” ha commentato il referente Roberto Girotto.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche le note di soddisfazione di Sergio Perchia, presidente della Fidal di Lecce. “Ricevere tanti apprezzamenti e complimenti fa molto piacere dopo tanto lavoro svolto” dice il presidente della Podistica Parabita, Antonio Leopizzi, “siamo una macchina organizzativa di buon livello grazie oramai all’esperienza ventennale di alcuni di noi.

Condivido tutto il successo con i tutti i soci e volontari che hanno permesso lo svolgimento della manifestazione”. Dopo la tappa di Parabita i prossimi appuntamenti di gara del circuito “Nel cuore del Salento” sono quello del 16 novembre con la Salento Half Marathon di Collepasso e del 14 dicembre a Corigliano per la mezza maratona della Grecìa Salentina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento