In migliaia nelle piazze per rendere omaggio ai protagonisti di una vera impresa

Solo un anno addietro la tifoseria celebrava il ritorno in B. Mancosu e compagni, dopo appena un anno, hanno regalato al Salento il palcoscenico più ambito e per le vie della città è scoppiata la festa

Il bus turistico con i calciatori e i dirigenti del Lecce.

LECCE – A bordo di un bus turistico preparato in gran segreto, il Lecce ha lasciato lo stadio diretto verso piazza Mazzini dove migliaia di persone attendevano l’arrivo della squadra. Dirigenti, staff tecnico, calciatori e famiglie: tutti assiepati sul torpedone per raccogliere l'omaggio tributato dalla città ai protagonisti di una grande impresa: appena un anno addietro la squadra salentina ritrovava la serie B dopo sei lunghi anni passati sui campi della C a cercare di rialzare la testa.

Il video: Lecce in festa

Sebbene la decisione del commissario prefettizio di svuotare la fontana abbia privato i tifosi più intrepidi della liturgia del bagno, la festa si è consumata come nelle migliori occasioni: persone di ogni età hanno voluto condividere la gioia per un risultato che dà lustro a tutto il territorio e che proietta di nuovo il capoluogo salentino nel gotha del calcio italiano.

Una marea di tifosi ha invaso anche piazza Sant’Oronzo dove, sempre per ragioni di sicurezza e tutela del patrimonio, è stato inibito l’accesso all’Anfiteatro Romani, luogo dove i sostenitori giallorossi hanno sempre festeggiato i risultati importanti della squadra. Le restrizioni non hanno certo spento l’entusiasmo: tra bandiere, caroselli e grandi bevute si consuma una serata destinata ad entrare di diritto nella storia del calcio leccese. In piazza Libertini, a ridosso del castello, torce, fumogeni e batterie di fuochi d'artificio.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento