Moriero annuncia la sua biografia. Parole al vetriolo contro gli “amici giornalai”

L'ex tecnico del Lecce, allontanato dalla panchina giallorossa dopo quattro rovesci consecutivi, lancia su Facebook la notizia di una imminente pubblicazione in cui racconterà la sua vita calcistica fino all'ultimo doloroso capitolo vissuto proprio nella sua città

Francesco Moriero.

LECCE – Francesco Moriero annuncia su Facebook la prossima uscita della sua biografia. E i sassolini che si toglierà dalle scarpe saranno indigesti per alcuni cronisti sportivi, colpevoli, secondo l’ex tornante di Lecce, Roma, Inter e Napoli di aver remato contro un leccese. I rapporti tra l'ex tecnico e una parte del giornalismo cittadino sono stati turbolenti fin dalle prime battute della sua gestione e diversi passaggi nel corso delle conferenze stampa di inizio stagione lo hanno dimostrato. 

“Tra poco – così recitava uno status sul suo profilo, poi rimosso - uscirà la mia biografia e racconterò il mio passato vissuto nella zona 167, i momenti passati da calciatore nel mio Lecce e nelle altre società dove ho giocato. Racconterò quel magico momento vissuto a Lecce dove ho riscontrato delle difficoltà e dove i miei amici giornalai hanno remato contro un leccese. Io andrò avanti e di sicuro lontano dalla mia gente e da quelle persone che mi hanno sostenuto. La mia vita continua. Nu baciu”.

L’esperienza da tecnico sulla panchina giallorossa è terminata il 24 settembre dopo quattro sconfitte consecutive rimediate nello scorcio iniziale del campionato di Prima divisione. Al suo posto il club di Piazza Mazzini ha richiamato Franco Lerda, a sua volta esonerato dal presidente Savino Tesoro durante la scorsa stagione.

L’avventura di Francesco Moriero alla guida del Lecce è stata senza dubbio contrassegnata da una serie di circostanze che, tutte insieme, hanno finito per remargli contro: l’indisponibilità di numerosi calciatori a causa di infortuni o del ritardo nella preparazione atletica lo ha portato su scelte quasi obbligate.

Basti pensare che nell’ultima partita, quella contro il Viareggio, Lerda ha schierato solo tre degli uomini utilizzati da Moriero nell’esordio a Salerno (Martinez, Bogliacino e Zigoni). Sarebbero stati, con ogni probabilità, cinque se il tecnico piemontese avesse potuto contare su Perucchini e Miccoli ma, comunque, la differenza  rispetto ad un mese e mezzo addietro è netta. E’ altrettanto evidente, d’altra parte, come l’allenatore leccese - al netto delle oggettive circostanze attenuanti - non possa essere considerato esente da responsabilità, soprattutto in relazione alla convinzione tattica di insistere sul modulo 4-4-2 con Bogliacino sulla linea mediana.

Ma tutte queste considerazioni messe insieme, e per giunta ex post, non danno il senso di quanto possa aver sofferto un leccese, innamorato della sua squadra del cuore, nel dover prendere atto di un fallimento sportivo davanti ad un’occasione sognata per tutta la vita. Ed è forse con la categoria sentimentale del tradimento – perché Moriero, lo si capisce benissimo, si è sentito pugnalato da alcuni giornalisti - che si dovranno leggere quelle parole che Moriero ha preannunciato, sapendo bene che negli affari di cuore non è certo la moderazione a prevalere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Grande Checco, orgoglio Leccese, rimarrai nei nostri cuori, sia come grande uomo che come tifoso. Speriamo di poterti rivedere sulla panchina del Lecce, magari in serie A e soprattutto con un'altra dirigenza che ne capisca di calcio..Forza Checco!

  • beh ... bearzot perfetto sconosciuto...mi sembra troppo... ha giocato 300 partite i serie A!!!

    • Diciamo che la mia generazione non lo conosceva, ( ho 51 anni ) , sfido chiunque più giovane di me a dire che lo conosceva prima di vincere il mondiale.

  • Checco grande uomo con la passione e l'amore per i colori giallorossi!!! Ricordo ancora ad una partita Lecce Inter, Moriero allora giocatore dell'Inter, si ritrova da solo davanti alla porta del Lecce tutto libero per segnare, e invece che fece? Aspetto l'arrivo di Ronaldo per passargli la palla invece di segnare alla squadra della Sua terra, del Suo cuore!!! Questi sono uomini, tifosi e portando davvero il Lecce dentro!! Grazie Checco e FORZA LECCE SEMPRE.

  • Avatar anonimo di Peter Venkman
    Peter Venkman

    Smanio all'idea di acquistare una copia della biografia di Moriero. Sarà il best seller del millennio. 

  • Forza Checco non mollare, un domani magari ci potremmo rivedere, chissà anche in serie A. Te lo auguro di cuore

  • .... palesi evidenze al di la dei risultati...con lerda. Taccia x favore. A causa sua stiamo partendo da -12 punti.

    • Massimo il -12 non e' colpa di francesco ma di antonio e savino tesoro il70% il 30% di miccoli che le prime 4 partite giocavamo -1perche' non si muoveva. Vedi ora sennza come si gioca. quello moriero da contratto doveva giocare sempre, poi visto la situazione critica hanno esonerato il mister e messo lui fuori. Perche' non e' vero che sta male.

    • In campo ci vanno i calciatori alla fine non dimentichiamolo , dosiamo un pò le responsabilità, io penso che le colpe maggiori c'è l'ha la società ( per la falsa partenza ) , che evidentemente ha peccato ( come l'anno scorso ) di inesperienza , mercato, ritiro, amichevoli, rapporto con tifoseria, spogliatoio, mentalità da dare ai calciatori ecc tanta cose messe insieme e che alla fine ha pagato F.Moriero.

  • Secondo me è stato semplicemente sfortunato, se le cose venivano invertite e cioè; ad inizio campionato cominciava Lerda , quelle partite le avrebbe perse anche lui e al suo posto sarebbe arrrivato Moriero , purtroppo la vita è così, è fatta di coincedenze fortunate e sfotunate , certo si poteva continuare a dare fiducia al tecnico Leccese ma si sa il calcio funziona così ed anche i Tesoro non potevano non allinearsi a questo , c'è da da dire poi , che si è verificato quel triste destino che capita a molti giocatori forti che a fine carriera consci della loro capacità in campo credono che automaticamente riescano anche come tecnici , abbiamo degli esempi di clamorosi flop, Maradona, Baggio, Van Basten , e altri , per contro si hanno anche dei perfetti sconosciuti che hanno vinto ho fatto cose straordinarie come Bearzot, Sacchi, Bagnoli, Mazzarri ecc.

    • Da quando in qua Baggio ha fatto l'allenatore? Certo che lei di calcio ne capisce proprio tanto!

      • Mi risulta che Baggio venne chiamato dalla Federazione per "visionare" dei giovani campioni , osservatore, talentscout o come volete chiamarlo...perchè si pensava che il miglior fantasista italiano di tutti i tempi riuscisse in questo sia a scovarli che a insegnare anche qualche numero tecnico ecc..credo che sia stato mandato via ( ? )

  • Il silenzio è d'oro. Disse quello...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Gasdotto Tap, esclusa la normativa Seveso. Ma lo studio sugli impatti è carente

  • Cronaca

    Presunti illeciti nel rinnovo dei vertici Bcc, la Procura ricusa il giudice

  • settimana

    Lush Prize 2018, premiato ricercatore salentino per l'apporto allo studio sulla Sla

  • Salute

    "Week surgery nell'ospedale di Galatina? No grazie". Il ricorso nelle mani dei giudici

I più letti della settimana

  • Tragico scontro a Porto Cesareo: una donna muore davanti agli occhi della madre

  • Tromba d'aria su centro e basso Salento, rischia anche di deragliare un treno

  • Tragedia in ospedale: un uomo si toglie la vita lanciandosi dal quarto piano

  • Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • Rapina armata nel supermercato: in manette un 27enne, sospetti sul complice

  • In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento