Ingegneri salentini ai campionati di calcio in Sardegna: pari al debutto

II torneo è in corso a Sassari: nella prima uscita 1 a 1 contro il Siracusa. Da lunedì, nel Livornese, 33 squadre di medici

La squadra degli ingegneri

SASSARI – L’avventura della rappresentativa degli ingegneri della provincia di Lecce al campionato nazionale in corso si svolgimento a Sassari è iniziata con un pareggio per 1 a 1 contro i colleghi di Siracusa. Sono in tutto 33 le squadre provenienti da ogni parte d’Italia.

La rosa è guidata da mister Walter Mirarco ed è composta da Andrea Merola, Alessandro Panico, Alessandro Maschi, Giuseppe Nigro, Cesare Taurino, Roberto Musaro’, Marco Mortella, Sergio De Nuzzo, Vittorio Bramato, Sergio Lato, Donato Cristofalo, Andrea Caroppo, Alessio Caroppo, Valerio Rizzello, Matteo Tartaro e Sergio Lato.

Per gli ingegneri leccesi i prossimi impegni sono contro il Grosseto, oggi alle 18, e contro il Bari, domenica. La fase finale, mancata lo scorso anno nonostante due vittorie su tre partite giocate, è in programma dal 4 all’8 di settembre.

Lunedì invece prende il via la 17esima edizione del campionato nazionale di calcio riservato ai medici. Oltra alla squadra dell’ordine di Lecce parteciperanno anche quelle di Cosenza, Melito Porto Salvo, Napoli, Taranto, Milano-Brianza, Palermo e Trinacria Palermo. La sede prescelta per la 17esima edizione è San Vincenzo, in provincia di Livorno. Due gironi da quattro, questa la formula del campionato che si disputa su due campi in erba naturale dell’impianto sportivo “Piero Biagi”.

“È un evento che oserei definire storico perché è la prima volta che una rappresentativa di medici salentini partecipa ufficialmente al campionato nazionale – ha commentato il responsabile Domenico Rocco - ed ovviamente anche se rimaneggiati speriamo di rappresentare al meglio la nostra categoria. Ma, al di là del risultato finale, il nostro obiettivo era principalmente esserci e nonostante tante difficoltà l’abbiamo conseguito, anche grazie al nostro sponsor Caroli Hotel. Credo che sarà comunque una bella e significativa esperienza”. I medici salentini devolveranno delle somme alla Croce Rossa Italiaa e alla Misericordia di San Vincenzo, oltre a donare un defibrillatore semiautomatico al centro sportivo "Biagi”.

IMG_6986-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento