Lecce organizzato ma poco incisivo, il Parma vince con concretezza

Nel primo tempo i salentini prendono le misure e gestiscono abbastanza bene la gara. Nella ripresa arriva il gol di Iacoponi sugli sviluppi di un corner e poi il raddoppio di Cornelius, appena entrato in campo

Deiola, discreto esordio a Parma.

LECCE - Con la quarta sconfitta consecutiva, quella di Parma, si chiude il girone di andata del Lecce. I giallorossi al giro di boa sono quartultimi, con un punto di vantaggio sulla zona retrocessione, ma per rimanere sulla linea di galleggiamento hanno bisogno di almeno due, se non tre significativi inserimenti dal mercato, oltre a quelli di Donati e Deiola: per l'ex del Cagliari, oggi all'esordio, una prestazione discreta.

Primo tempo

Liverani schiera il Lecce secondo pronostico: Deiola subito in campo, Mancosu nel reparto offensivo con Falco e Babacar. Dopo un avvio organizzato e attento da parte degli ospiti, il Parma sfiora il gol al 14’ con un colpo di testa di Kucka che finisce oltre il secondo palo: è questa l’unica occasione degli emiliani alla quale il Lecce replica al 36’ con Petriccione che, posizionato in mezzo all’area di rigore, calcia al volo su cross di Donati trovando la casuale opposizione del marcatore a copertura di Babacar. La prima frazione termina con un ammonito per parte, Hernani e Petriccione.

Secondo tempo

La ripresa si apre all'insegna dell'equilibrio che aveva caratterizzato la prima frazione: al 51' Gabriel devia un tiro ravvicinato di Kucka dopo una percussione di Kulusevski, al 53' Mancosu obbliga Sepe a rifugiarsi in corner con una conclusione potente sul primo palo. Al minuto 57 i gialloblu passano in vantaggio con un tocco di testa di Iacoponi sugli sviluppi di un corner: nell'occasione però ci mette lo zampino l'arbitro Fabbri che non reputa irregolare una fiancata abbastanza evidente di Kulusevski su Dell'Orco, in anticipo sul pallone. 

Incassato il gol, il Lecce ha subito una buona opportunità su una delle pochissime verticalizzazioni della sua gara: Petriccione per Deiola, positivo all'esordio, e tentativo di Mancosu corretto in calcio d'angolo da un difensore. Mister Liverani al 63' manda il campo Lapadula per il capitano, mentre Cornelius rileva Inglese al 69': la mossa è azzeccata perché tre minuti dopo il danese ribatte in rete dopo che la traversa aveva respinto la sfera su colpo di testa di Kucka, lasciato tutto solo. I salentini non mollano e Lapadula coglie la traversa con una soluzione fulminea dopo aver arpionato il pallone, senza guardarlo, su lancio dalla trequarti. 

La seconda sostituzione degli emiliani vede l'ingresso di Scozzarella per Grassi, al 76', mentre Vera prende il posto di Babacar al minuto 78. Il Lecce ha orgoglio ma non incisività e il Parma si limita a un paio di cartellini gialli (Alves e Darmian) quando sente la minima puzza di bruciato. Gervinho sostituisce Hernani e nel primo minuto di recupero chiama Gabriel a una disperata quanto provvidenziale opposizione al termine di una rapida discesa in contropiede verso la porta. 

Il tabellino di Parma-Lecce 2 a 0

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Grassi (76' Scozzarella), Hernani (83' Gervinho), Kucka; Kulusevski, Inglese (69' Cornelius), Kurtic. A disposizione: Dermaku,  Brugman, Laurini, Siligardi, Colombi, Alastra, Sprocati, Pezzella. Allenatore: D’Aversa

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Dell’Orco; Deiola (87' Rispoli), Tachtsidis, Petriccione; Mancosu (63' Lapadula); Falco, Babacar (78' Vera). A disposizione: Vigorito, Chironi, Riccardi, Meccariello, Dubickas, Gallo, Maselli, Laraspata. Allenatore: Liverani

Marcatori: 57' Iacoponi, 72' Cornelius

Ammoniti: 33' Hernani, 41' Petriccione, 63' Inglese, 80' Alves, 82' Darmian

Arbitro: Fabbri di Ravenna; assistenti: Cecconi di Empoli, Colarossi di Roma 2

Quarto ufficiale: Sozza di Seregno

Var: Massa di Imperia; assistente Var: Liberti di Pisa

La 19esima giornata 

Risultati: Cagliari-Milan 0 a 2; Lazio-Napoli 1 a 0; Inter-Atalanta 1 a 1; Udinese-Sassuolo 3 a 0; Sampdoria-Brescia 5 a 1; Fiorentina-Spal 1 a 0; Torino-Bologna 1 a 0; Hellas Verona-Genoa 2 a 1; Roma-Juventus 1 a 2; Parma-Lecce 2 a 0.

Classifica: Juventus 48; Inter 46; Lazio 42; Atalanta e Roma 35; Cagliari 29; Parma 28; Torino 27; Verona e Milan 25; Napoli e Udinese 24; Bologna 23; Fiorentina 21; Sassuolo e Sampdoria 19; Lecce 15; Genoa e Brescia 14; Spal 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento