Saggezza da capitano: "Abbiamo fatto la storia, ma ora si guarda solo avanti"

Dal ritiro di Santa Cristina, in Val Gardena, le dichiarazioni di Marco Mancosu dopo il primo allenamento, diffuse dall'ufficio stampa del club giallorosso

Mancosu all'Acaya Golf Club.

SANTA CRISTINA (Bolzano) - Al termine del primo allenamento del Lecce nel ritiro di Santa Cristina in Valgardena, l'ufficio stampa dell'Us Lecce ha diffuso le dichiarazioni di Marco Mancosu, che nella scorsa, trionfale, stagione è stato il capitano nella maggior parte delle partite disputate, cedendo la fascia ad Andrea Arrigoni nelle circostanze in cui il mediano è stato schierato da Fabio Liverani.

Per il calciatore sardo la consapevolezza di aver scritto pagine importanti non può distrarre dell'obiettivo di guardare avanti: "Siamo estremamente contenti di aver riportato il Lecce nella categoria che merita. Sicuramente il pensiero di rimanere nella storia dei colori giallorossi per quello che siamo riusciti a fare in questi due anni è bellissimo. Sappiamo altrettanto bene, però, che per il bene del Lecce noi dobbiamo guardare solo al futuro, pronti a dire la nostra anche in serie A, con la massima umiltà che ci ha sempre contraddistinto".

Mancosu, che con la maglia del Cagliari ha già calcato i campi della massima categoria collezionando qualche presenza all'inizio della sua carriera, si è detto pronto a vivere pienamente la nuova avventura: "Io la Serie A l’ho assaggiata da giovane, l’importante sarà calarsi quanto prima nella nuova realtà perché non ci sarà tempo da perdere. A livello personale sono curioso anche io di vedere le differenze e, comunque, mi sono meritato questa possibilità. Per carattere sono sempre stato uno che ha cercato di migliorarsi, senza accontentarsi mai di quello che si è raggiunto e sarà così anche quest’anno".

Alla viiglia della partenza Liverani ha sottolineato la necessità di puntare sull'organizzazione di gioco per diminuire il gap con squadre più blasonate e attrezzate.La premessa posta dal tecnico trova la piena condivisione di Mancosu: "Nella mia esperienza in maglia giallorossa la forza del gruppo ha sempre giocato un ruolo fondamentale. In questo senso i nuovi arrivati sembrano dei bravi ragazzi, per quel poco che ho potuto constatare. Sono arrivati compagni che hanno un gran voglia di riscatto ed il mister poi in questo è bravo e lo abbiamo visto".

Infine, dalla Val Gardena, un pensiero per i tifosi giallorossi che, giorno dopo giorno, stanno consentendo al club di avvicinarsi al record storico di abbonamenti sottoscritti, 13mila 586 nella stagione 1985/86, quella dell'esordio in serie A: "Non avevo dubbi - ha commentato il capitano - che i nostri tifosi rispondessero con questi numeri per quanto riguarda la campagna abbonamenti. La Serie A mancava da troppo tempo da questa città, e la società è stata brava nel coinvolgere la nostra gente".

La giornata tipo e la suddivisione delle camere

Il club ha reso noto, tramite il suo sito ufficiale, il programma relativo alla giornata tipo. La squadra si allenerà intensamente per due settimane, per poi lasciare il ritiro il 28 luglio. La colazione si fa entro le 8 e un'ora dopo è fissato il ritiro al centro sportivo Mulin Da Coi, distante poche centinaia di metri dall'albergo Diamant dove i giallorossi alloggiano. Pranzo alle 13.15, nuova seduta alle 17.30 (ritrovo alle 17), infine cena alle 20 e ritiro in camera entro le 22.30.

I calciatori, eccezion fatta al momento per il capitano Mancosu, dividono stanze doppie. Questi gli accoppiamenti: Haye - Majer; Pierno - Felici; Chironi - Bleve; Meccariello - Vigorito; Benzar - Dumancic; Tabanelli - Lapadula; Quarta - Shakhov; La Mantia - Vera; Dubickas - Gabriel; Radicchio - Rossettini; Calderoni - Petriccione; Lucioni - Falco; Riccardi - Tachtsidis.
 

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento