Il patron: "Dopo questo tsunami l'unica risposta viene dal campo"

Giovanni Semeraro imperturbabile durante tutta la gara dalla sua solita postazione. Nell'intervallo parole di serenità rispetto alla vicenda che tiene tutta Lecce con il fiato sospeso: "Noi ci mettiamo sempre la faccia"

(Foto LeccePrima, tutti i diritti riservati)

LECCE - In piedi nella sua solita postazione, dietro le vetrate della zona riservata alla stampa, Giovanni Semeraro ha seguito Lecce-Roma senza mai tradire il suo stato d'animo. Anche in occasioni delle quattro marcature dei salentini, il patron è rimasto quasi impassibile, sigaro alla mano. Durante l'intervallo ha risposto ad alcune domande: "Sia io che i miei figli siamo qui, noi ci mettiamo sempre la faccia. Iieri ho incontrato la squadra e sono stato rincuorato dai ragazzi. Ho detto loro che dopo uno tsunami come questo, l'unica risposta può venire dal campo". I figli invece hanno seguito la partita insieme, nel palco riservato alla presidenza.

A fine partita Serse Cosmi ha voluto ringraziare la sua squadra. In una nota diffusa dall'Ansa si legge:  "Mi godo la vittoria e la divido con tutta la squadra. Questo è un gruppo serio, formato da professionisti, che va aiutato e sostenuto per quello di grande che sta facendo, dopo una settimana difficile come questa. Non mi era piaciuto il pubblico dopo Cesena, così come non mi piace il calcio dei colpevoli. Ci vuole misura nelle affermazioni: dispiace non vedere riconosciuto il lavoro dei calciatori. Ripeto, questo è un gruppo che sta facendo cose straordinarie". 

Secondo il tecnico umbro - le cui parole sono state riportate sul sito ufficiale - la differenza tra la prestazioni contro il Cesena e la Roma "sta nella percentuale realizzativa dei nostri attaccanti, oggi davvero altissima. Contro il Cesena, invece, pur senza offrire una prestazione così convincente, avevamo creato diverse opportunità da rete, fallendo gol molto più semplici di quelli segnati oggi. Segno evidente che, contro le squadre di alta fascia, la concentrazione ed una superiore soglia di attenzione consentono di conservare maggiore lucidità anche sotto porta; purtroppo, sappiamo bene che nel calcio tutto ciò non si verifica in ogni singola partita. Tuttavia, speriamo di riuscire a fare altrettanto bene già mercoledi prossimo a Catania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

  • A spasso in centro con eroina e cocaina: finisce in manette un 48enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento