Basket, top sponsor tutto salentino per la Happy Casa Brindisi

Sulle maglie di gioco della Final Eight comparirà anche il logo di una nota azienda di Carmiano

Foto di repertorio (BrindisiReport)

CARMIANO – Si estende ancora il parterre di imprese a sostegno della Happy Casa Brindisi. Sulle maglie di gioco della Final Eight comparirà anche il logo di una nota azienda salentina. Come si apprende da BrindisiReport, infatti, New Basket Brindisi  annuncia la partnership "S&S Confezioni" di Carmiano, azienda che opera nel settore dell'abbigliamento producendo capi per firme di prim'ordine a livello nazionale, che entra in campo come top sponsor.

Nata negli anni 2000, S&S Confezioni è un'azienda giovane, formata da 22 dipendenti under 40, oltre ai collaboratori esterni, con una produzione annuale di circa 12 mila capi, soprattutto pantaloni da donna. Come già detto, “S&S Confezioni” entra in qualità di top sponsor fino al termine della stagione sportiva 2018/19. Il logo dell'azienda sarà presente sulla maglia di gara con cui la squadra biancoazzurra si presenterà alla Final Eight di Coppa Italia in programma dal 14 al 17 luglio a Firenze.

"Siamo onorati di affiancare il nostro marchio a una realtà nazionale di primissimo livello qual è la Happy Casa Brindisi - dichiara Manuela Caputo, responsabile di produzione – alla quale ci accomunano i valori sportivi e umani portati avanti nel corso degli anni dai dirigenti societari. L'amicizia che ci lega al presidente Marino è stata certamente un input importante per stringere quest'importante partnership. Siamo un'agenda giovane che vuole confermarsi e crescere nel mercato così come la squadra vuole stabilizzarsi e migliorare i propri risultati sportivi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento