Sport e salute: un “volo” nel mare di Gallipoli. Al via la traversata di Monica Priore

E’ in programma oggi sul litorale tra Lido San Giovanni e il seno della Purità la seconda tappa del tour “Volando sulle onde della vita” ideato dalla nuotatrice pugliese che ha avviato una campagna di sensibilizzazione su sport e diabete. Ieri convegno con Palaia

GALLIPOLI – Il “delfino” è pronto a sbracciarsi nel mare di Gallipoli.  Si svolge questa domenica la traversata a nuoto che vedrà impegnata l’atleta pugliese Monica Priore che percorrerà il tratto di litorale che congiunge il Lido San Giovanni al seno della Purità (pronto anche il percorso alternativo in caso di forte corrente verso sud in direzione dei grandi alberghi), in un evento di sport ma anche e soprattutto di informazione sociale. La nuotatrice pugliese, infatti, è affetta sin dalla sua infanzia da diabete Mellito di tipo I, ed ha scelto lo sport anche per contrastare gli effetti negativi della sua patologia. Una carriera densa di impegno e di successi a partire dalla partecipazione ai Campionati regionali master della Puglia, conquistando un bronzo nei 400 metri in stile libero. Da allora ha vinto oltre 40 medaglie, ha partecipato anche ai Mondiali master ed alle Olimpiadi del circuito master del 2012. Nel frattempo, il 21 luglio del 2007 ha compiuto la traversata dello Stretto di Messina risultando la prima diabetica di tipo I in Europa ad aver percorso quel tratto di mare  e il 4 settembre del 2010 ha attraversato a nuoto parte del golfo di Napoli.

Monica Priore-2L’atleta ha dato vita ora al progetto “Volando sulle Onde della Vita” per promuovere l’importanza della pratica regolare dell’attività fisica per i benefici che arreca al nostro corpo e, vuol essere un progetto diretto a contrastare le forme di ignoranza che ruotano intorno al diabete mellito di tipo I. “Il nome nasce da una metafora” spiega Monica, “l’onda vista come una difficoltà della vita che può essere superata grazie alle ali che ogni essere umano ha dentro di se”. Il progetto consiste in un tour che attraversa alcune regioni italiane, e in ogni tappa si effettua una traversata in mare o in lago di non oltre i tre chilometri.

Con l’evento “Volando sulle onde della vita”, a Gallipoli, Monica si appresta a svolgere la sua terza impresa individuale. La tappa gallipolina segue quella di inizio giugno a Sestri Levante sul litorale ligure. L’appuntamento con la traversata in mare di oggi è stato anticipato nella serata di ieri da un convegno medico sportivo presso la rotonda dello stabilimento del Lido San Giovanni sul tema “Il diabete nello sport”, con interventi di Giuseppe Palaia (medico sportivo), Giuliana Cardinale (pediatra diabetologa), Titti Cataldi (pediatra e consigliere comunale), preceduti dai saluti istituzionali del sindaco, Francesco Errico e dell’assessore allo sport, Giovanni Fiore. E con le conclusioni affidate a Monica Priore, autrice anche del libro autobiografico: “Il mio mare ha l'acqua dolce”.

Tra nuoto e palestra Monica si allena due ore al giorno (fa parte della Associazione sportiva Fimco Sport di Maglie) e lavora come dipendente nel settore amministrativo di un'impresa edile del suo paese, a Mesagne. “La nostra città si appresta a scrivere una meravigliosa pagina di sport ma soprattutto una straordinaria pagina di vita, grazie all’esempio di Monica” commenta il sindaco Francesco Errico, “che ha saputo trasformare la sua malattia in un bellissimo messaggio di speranza per chi vive la sua stessa condizione, dimostrando come la forza di volontà, l’impegno e la passione per le cose che si hanno a cuore possono superare barriere e ostacoli”. La prossima tappa del tour “Volando sulle onde della vita” sarà il 1 luglio a Termoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Io dico solo che il fulmine di oggi ha sbagliato indirizzo!!! Avevo detto vicino al parco in via Torino, non al parco Splash!!...o forse non è successo perchè il Comune era vuoto? Mha!!!

  • Un ringraziamento a Monica Priore per aver scelto Gallipoli come meta per la sua campagna di sensibilizzazione su sport e diabete. Ma a causa di ciò che stà avvenendo a Gallipoli riferito allo Sport (cioè il rischio dell'ennesima RADIAZIONE) mi fà rabbia che mancano pochi giorni alla stretta finale per l'iscrizione della squadra di calcio e nessuno degli attori presenti alla manifestazione si è degnato di fare un articolo o una dichiarazione d'interesse per risolvere in senso positivo a quest'ennesima deblake. Con il rischio di far scomparire del tutto il Calcio a Gallipoli, in modo definitivo. Voglio ricordare che per poter iscrivere la squadra di calcio entro il 30/6 bisogna redigere il bilancio societario, ed entro il 6 luglio mandare on line tutti gli incartamenti utili (fidejussioni ecc.ecc.) per poi completarli entro il 10/7. Spero che da Lunedì si possa risolvere al più presto questa ennesima disgrazia che si stà abbattendo su tutta la Città.

Notizie di oggi

  • settimana

    Prima storica fusione nel Salento: vince il sì, nasce Presicce-Acquarica

  • Sport

    Il Brescia vince al 92' e supera il Lecce. Sulla gara pesa un errore grave dell'arbitro

  • Cronaca

    Pestano con calci e pugni un ragazzo 21enne: in manette due fratelli

  • Cronaca

    Rapina nelle poste di Merine e legami con la Scu: il Riesame conferma il carcere

I più letti della settimana

  • La vettura sbanda e si ribalta: una 31enne muore incastrata fra le lamiere

  • Violentò la figlia e nacque una bimba: l'uomo arrestato dopo anni

  • Fenomeno carvertising, ecco le batoste: già oltre venti multe da 422 euro

  • Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • I monti dell’Albania visti da Otranto

Torna su
LeccePrima è in caricamento