Trionfo nell'Hackney half marathon, l'Inghilterra incorona Franzi Roselli

Tra le vie di Londra l'atleta salentino si piazza tra i migliori, ottenendo il primato personale e il primo posto di categoria

LECCE – In tempo di Brexit non è certo facile conquistare l’Inghilterra. La storia, del resto, insegna che l’ultimo a farlo è stato Guglielmo il Conquistatore nel 1066. A riuscirci, almeno sportivamente, Franzi Roselli dell’Asd Gpdm Lecce, capace di conquistare il primo posto di categoria e il 23esimo assoluto nella prestigiosa Hackney half marathon, la mezza maratona di Londra che richiama ogni anno migliaia di podisti da tutto il mondo (oltre 9mila gli atleti al via quest’anno). Il 45enne leccese ha percorso i canonici 21,097 chilometri con il fantastico tempo di 1.19.42, a ridosso dei migliori, tra cui alcuni atleti professionisti.

Un risultato eccezionale, che conferma i progressi dell’atleta salentino, capace di imporsi a livello internazionale nonostante l’approdo al mondo dell’atletica solo da pochi anni. “Ringrazio il mio preparatore Huber Rossi e il nutrizionista Francesco Fagnani per i preziosi consigli e per il lavoro svolto nelle ultime settimane – ha commentato Roselli –. Dedico questo traguardo a me stesso e alla mia famiglia”. Di certo per Sir Franzi questo non è un traguardo ma solo un’altra tappa di un percorso fatto di fatica e sacrifici, affrontati sempre con il sorriso e una buona dose ironia, che lo hanno reso celebre e amato nel mondo dei runner. Una passione, quella per la corsa, che scorre accanto al suo lavoro, portandolo ad allenarsi la mattina all’alba, quando la città dorme ancora, oppure sacrificando (come molti suoi “colleghi”) la pausa pranzo. La corsa, proprio come la vita, difficilmente ti regala qualcosa, ci vogliono applicazione, metodo e costanza. Doti fisiche e mentali su cui costruire i propri successi, spingendo sempre più in alto l’asticella, percorrendo centinaia di chilometri in base ad allenamenti specifici. Lasciato il Regno Unito, Roselli ha già ripreso la preparazione in vista dei prossimi impegni e delle prossime sfide.

Ad accompagnare il talento 45enne nella trasferta oltremanica, altri quattro atleti Gpdm: Davide Melica, 1.34.50; Emanuele Mazzei, 1.43.42; Julia Boyd, 1.45.42; e Fulvio Rollo, 2.09.25.

Disegnata nel London Borough of Hackney, un borgo di Londra nella parte nord-est della città, la gara fa parte da quest’anno del circuito “Virgin sport”, che riunisce le piùIMG-20170430-WA0027-2 interessanti e prestigiose competizioni del Regno Unito. Un circuito in cui la sfida personale e la voglia di centrare il proprio obiettivo da raggiungere si uniscono al sociale a alle varie fondazioni che fanno da cornice agli eventi. Quest’anno gli organizzatori hanno disegnato un percorso più impegnativo, anche sotto il profilo altimetrico, attraverso Hackney Downs, Hackney Empire, Broadway Market, Victoria Park, e il London Stadium, che la prossima estate ospiterà i Mondiali di atletica. 

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento