"Troppo stress: a noi è mancata lucidità e serenità"

Capitan Zanchetta ammette la causa dell'amara sconfitta contro il Bari ma tiene però a dire che il Lecce è sceso in campo con tutta la determinazione per fare proprio il risultato

Non hanno retto. Né la squadra, né mister Papadopulo. Troppo alta la posta in gioco in questa delicata fase del campionato. Gli oltre 20mila tifosi venuti da tutta la provincia al Via del Mare invece avevano capito tutto. Che Lecce-Bari, per questa volta, non era il derby ma qualcosa di molto più: un altro passo in avanti verso la seria A senza incappare nei maledetti play off. E non ci sarebbe stato tempo per accanirsi e urlare più di tanto contro la tifoseria barese che aveva riempito tutta la Sud, perché al posto dei bianco-rossi oggi avrebbe potuto esserci una qualsiasi squadra cadetta. Avrebbe fatto, quasi, lo stesso. Oggi un altro balzo verso la massima serie non sarebbe valso nessun derby se non la spietata vittoria contro chiunque si fosse presentato al Via del Mare. Così, si va dritti in serie A.

E invece Antonio Conte, qui a Lecce, non si smentisce di fronte ai suoi compaesani, e come portava alla vittoria la sua ex Juventus contro i giallorossi, oggi ha annientato la macchina-Lecce con un sonoro e pulito 2-1, costringendo i padroni di casa a sproloquiare interminabili lunghi lanci per tentare di scavalcare l'ordine che aveva imposto ai suoi, a centro campo, come in difesa. Lecce bloccato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Capitan Zanchetta arriva giù nella sala stampa "Vantaggiato" con il morale strapazzato. E ammette: "A noi è mancata lucidità, serenità, perché quando sei lì che devi vincere a tutti i costi, tutto diventa uno stress incredibile. E purtroppo oggi lo stress ha avuto la meglio su di noi". Appunto. "Non è vero che oggi siamo scesi in campo senza dimostrare la determinazione di voler fare a tutti i costi nostro il risultato. La verità è che non siamo riusciti subito a fare gol, motivo per il quale loro di ripartenza riuscivano a giocare come volevano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento