Volley: Squinzano, bottino pieno in casa con l'Avellino

Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. La Pallavolo Città di Squinzano incassa il bottino pieno nella seconda gara casalinga contro la Pallavolo Avellino di Beltran e Coscioni

ambiente10-4
Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. La Pallavolo Città di Squinzano incassa il bottino pieno nella seconda gara casalinga contro la Pallavolo Avellino di Beltran e Coscioni. Dirette concorrenti per la salvezza nel campionato di B1 maschile, girone C, le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Nelle prime due frazioni di gioco Squinzano all'inizio dei set ha sofferto un po', ma poi ha recuperato lo svantaggio e ha avuto la meglio, conquistando i due set per 25-21 e 25-22.

Il terzo set, nonostante la buona partenza per i gialloblu con un parziale di 8-6 e poi in lieve discesa di 15-16, ha registrato un calo di attenzione che ha permesso agli avversari di rosicchiare un piccolo vantaggio fino poi a chiudere sul 20-25 per l'Avellino. Infine il quarto set è stato schiacciante: i ragazzi di capitan Squeo non hanno mollato un attimo e restando costantemente in vantaggio hanno chiuso la partita sul 25-20, con una progressione che ha lasciato l'Avellino inerme. Risultato pieno e meritato dunque, importantissimo ai fini della classifica con lo Squinzano a quota 4 punti, ma anche per il morale della squadra che in campo ha dimostrato di restare concentrata e di lottare punto su punto. Occhi puntati adesso sulla trasferta di sabato prossimo a Bari contro gli ex Fiore, Rinoldo e Laterza, con al seguito l'immancabile pubblico di sostenitori.

L'allenatore Toni Martina: "Devo fare di nuovo i complimenti a tutti i ragazzi perché nonostante la giovane età di qualcuno di loro e le condizioni fisiche di qualcun'altro hanno fatto un'ottima gara. Carlo Pagano era acciaccato, Javier Timpanaro ha trascorso una settimana molto stressante fisicamente perché ha lavorato parecchio. Comunque il risultato è soddisfacente, non è facile stare per due set in svantaggio contro una squadra più esperta e poi trovare la volontà di recuperare e riprendere in mano il set. Vista l'inesperienza dello Squinzano questo è un fatto molto importante che tra l'altro è successo anche contro il Sora, quando siamo arrivati ai vantaggi e vincendo pure due set. Domenica scorsa, nel terzo set abbiamo avuto quasi paura di vincere e siamo andati un po' alla cieca lasciando spazio all'esperienza degli avversari, infatti è stato l'unico set in cui l'Avellino ha avuto più costanza e più efficacia in attacco. Il quarto set infine è stato molto bello perché c'è stata la reazione giusta da parte nostra. Man mano che il tempo passa entriamo in sintonia e stiamo eliminando alcuni problemi".

"Guardando già alla prossima partita prosegue, questa settimana la preparazione sarà basata soprattutto sulla correzione della tecnica individuale. Della prossima partita col Bari parleremo pochissimo, la prepareremo all'ultimo. Se noi pensassimo solo all'avversario che avremo di fronte, contro il Bari finirebbe 3 a 0 per loro. Invece dobbiamo cercare di affrontare la partita come abbiamo fatto con il Sora, non dobbiamo avere né paura né senso di responsabilità, dobbiamo soffrire, essere lucidi e concentrati e poi quel che viene viene. Ognuno deve dare il massimo di quello che ha".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento