Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | I lavori per il gasdotto nel mare di San Foca: fine prevista per gennaio

Ci si prepara all'estrazione della talpa meccanica, di oltre 200 tonnellate, che ha scavato il tunnel

 

SAN FOCA (Melendugno) – Tap sta preparando il recupero della talpa meccanica che dal pozzo di spinta in località San Basilio ha scavato sotto la macchia mediterranea, il cordone dunale e il fondale del mare per riemergere a circa un chilometro dalla costa di San Foca.

Nel corso di una visita nella zona delle operazioni davanti al litorale è stato possibile assistere al recupero degli ultimi rivestimenti con i quali si è contenuto lo spostamento del sedimento marino durante l’avanzamento dell’enorme macchinario di oltre 200 tonnellate per 18 metri di lunghezza.

Una volta portata la via la talpa verso il porto di Brindisi, dove sarà messa a terra, inizierà la stesura del cavo di tiro per il successivo inserimento della condotta nel tunnel. Più in generale si conta di chiudere la fase di lavori in mare all'inzio del prossimo anno. Nel video le interviste a Luigi Quaranta, capo ufficio stampa Tap, e a Roberto Rossetti, offshore construction manager.

Qui l'articolo

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento