rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Animali Morciano di Leuca

Sorpresa in camera da letto: un serpente assopito sul mobile

Una coppia, rientrata a casa di notte, a Barbarano, spiazzata dall'inquilino abusivo. Le guardie zoofile l'hanno riportato in campagna. Era un biacco, alias "scursune"

BARBARANO DEL CAPO – Perché dormire sempre e solo sotto un sasso, nelle campagne, quando si può disporre di una comoda camera da letto? Chissà se sarà stato proprio perché mosso da simili pensieri, che un serpente, in un momento imprecisato della giornata di ieri, è riuscito a intrufolarsi all’interno di un’abitazione di Barbarano del Capo, frazione dell’entroterra di Morciano di Leuca, per poi assopirsi comodamente avvolto su sé stesso sopra un mobile. Appunto, alla maniera dei serpenti.

Non proprio felice è stato così il rientro a casa, verso mezzanotte, di una coppia, dopo una lunga giornata di lavoro. E, di conseguenza, brusco anche il risveglio del rettile, inquilino abusivo. Colti di sorpresa, una volta varcata la soglia della stanza da letto, i due hanno così pensato di chiamare il 112. E i carabinieri, a loro volta, hanno interessato le guardie zoofile di Agriambiente Lecce.

Le guardie, una volta raggiunta l'abitazione, in una zona di campagna, hanno subito accertato di quale specie di serpente si trattasse: un biacco. Meglio noto, nel Salento, come scursune. Innocuo e non velenoso, anche se la sua visione può provocare una certa repulsione, specie in un ambiente come quello di casa. Tant'è. Le guardie hanno recuperato il serpente e l’hanno liberato nelle campagne circostanti. E addio comodo giaciglio. Il rettile si è dovuto riadattare in fretta e in furia al suo habitat naturale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa in camera da letto: un serpente assopito sul mobile

LeccePrima è in caricamento