Attualità Miggiano

Duecento aziende per rilanciare l'economia: ecco la sfida di Expo 2000

L'evento fieristico si svolgerà a Miggiano dal 14 al 17 ottobre. Il sindaco Sperti: "L'obiettivo è quello di offrire risposte concrete e ridare serenità agli operatori economici del territorio"

MIGGIANO – Sono 200 le aziende coinvolte e 30 mila i metri quadri destinati agli stand espositivi: si inaugura così, in grande stile, Expo 2000, la fiera regionale dell'industria, agricoltura, artigianato e turismo del Salento.

L'evento, che si terrà nel quartiere fieristico della città, verrà inaugurato domani, 14 ottobre e si svolgerà fino al 17 ottobre. L'accesso è garantito ai possessori di green pass nei seguenti orari: dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 23.

La fiera è organizzata dal Comune di Miggiano, con il patrocinio di Provincia di Lecce, ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, Regione Puglia, Anci Roma, Confindustria, Coldiretti, Confartigianato, Camera di Commercio di Lecce e in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Miggiano.

La storica campionaria è stata presentata questa mattina, a Palazzo Adorno, da Andrea Romano, capo di Gabinetto della Provincia di Lecce, Michele Sperti, sindaco del Comune di Miggiano e Maria Antonietta Mancarella, assessore comunale agli Eventi fieristici.

“Quest'evento rappresenta un'occasione di arricchimento ma anche di promozione del territorio – ha spiegato Andrea Romano -. Confermo il sodalizio che, da anni, si è instaurato con l'ente provinciale e vi ringrazio per il vostro impegno”.

Il sindaco Sperti ha spiegato gli obiettivi della fiera che sono quelli di aprire prospettive future per la crescita economica del Salento, valorizzando sia la produzione artigianale sia l'innovazione tecnologica, senza perdere di vista le ricadute positive sul turismo locale, grazie alle collaborazioni intraprese con partner nazionali e internazionali.

“L'anno scorso abbiamo accettato la sfida di organizzare Expo 2000 nonostante le normative stringenti e onerose dovute alla pandemia – ha precisato Sperti -. Lo abbiamo fatto con coraggio e un pizzico di follia. Avevamo il dovere di rispondere a tutti quegli operatori economici che bussavano alla nostra porta, dopo mesi di chiusure. L'obiettivo è proprio quello di offrire risposte concrete e ridare serenità a queste persone, infatti il focus dell'edizione 2021 è tutto sul lavoro”.

“Non è stato facile ripartire dopo 2 anni – ha confermato l'assessore Mancarella – e trovare il modo di coniugare lavoro e salute, ma oggi Expo è sulla buona strada per ritornare agli antichi splendori”.

La giornata inaugurale del 14 ottobre, alle ore 19 presso il palazzo municipale, vedrà come protagonista il vice ministro alle Infrastrutture Teresa Bellanova e la presenza, tra gli altri, anche del presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva.

Expo2000 sarà allestita con settori espositivi dedicati  all’arredamento e complementi di arredo, commercio e turismo. Ma ci sarà spazio anche per il divertimento dei più piccoli e delle famiglie: nel cuore del circuito, in piazza Giovanni Paolo II, sarà aperto un parco giostre con una grande ruota panoramica, mentre nell’arena spettacoli ci sarà il quartiere del gusto. Anche quest’anno, inoltre, tornerà la tradizionale “sagra del Maiale” nell'area esterna del mercato coperto.

Atteso anche il “Premio Miggiano”, storico tributo che viene riconosciuto dall’amministrazione comunale a personalità che si sono distinte per particolari meriti e che per questa edizione 2021, come ha anticipato il sindaco, sarà conferito ad un cittadino “speciale” di Miggiano, che si è distinto per il suo impegno personale e professionale in prima linea durante l’emergenza sanitaria da Covid19.

Importante, come ogni anno, la presenza dell’esercito italiano, che promuoverà  le proprie attività al pubblico dei più giovani. Inoltre, il padiglione istituzionale posto al centro del quartiere permanente ospiterà la presentazione di alcuni libri: il 15 ottobre alle ore 19 Rodolfo Fracasso presenterò il libro “Dio gira in incognito”; il 16 ottobre sempre alle 19 Bruno Contini presenterà il libro “La grande guerra del Salento”; il 16 ottobre alle ore 20 Massimo Ippazio Ciullo presenterà il libro “Fondi europei, politiche pubbliche e sviluppo locale. Il quartiere fieristico di Miggiano”; il 17 ottobre alle ore 19 Luigina Parisi presenterà il libro “Un abbraccio sospeso”.

Per la campagna promozionale dell’edizione 2021 di Expo2000 è stata scelta l’immagine della ruota dentata d’acciaio, simbolo presente sull’emblema della Repubblica, che riporta quindi al lavoro e  al al primo articolo della Carta costituzionale “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duecento aziende per rilanciare l'economia: ecco la sfida di Expo 2000

LeccePrima è in caricamento