rotate-mobile
Attualità

Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati pronto a partire: al timone resta De Mauro

Confermato ieri nella prima riunione dei consiglieri neoeletti, il presidente uscente. Nominati anche vicepresidentesse, segretario e tesoriere

LECCE - Ci sarà Antonio De Mauro a capo del foro di Lecce. Lo ha deciso ieri pomeriggio il Consiglio neoeletto confermando così il presidente uscente anche per il quadriennio 2023-2026. 
Oltre a De Mauro, che alle ultime elezioni era stato il più suffragato, ottenendo 1.651 voti, ieri sono state decise anche le altre cariche: Cinzia Vaglio e Annarita Marasco, vicepresidentesse,  Silvio Verri, tesoriere, e Sergio Limongelli, segretario.
Completano il Consiglio: Federica Quarta; Salvatore Vincenti; Salvatore Corrado; Rita Perchiazzi; Alfonso Parente Stefanizzi; Arcangelo Corvaglia; Tommaso Stefanizzo; Anna Buccarella; Cristian Primiceri; Emanuela Palamà; Giovanni Bellisario; Giuseppe Dell’Anna Misurale; Giuliano Fina; Giusi Renna; Ornella Rotino; Giuseppina Vetromile. 
Tra gli eletti, c’erano anche Raffaele Fatano e Luigia Fiorenza (con 1.054 preferenze il primo e 1.080 l’altra) ma la Commissione, presieduta dall’avvocato Domenico Guadalupi, ha ritenuto di escluderli, in ragione della sentenza con la quale la Corte Costituzionale ritenne legittimo il divieto di terzo mandato consecutivo dei componenti dei Consigli circondariali forensi, previsto dalla legge numero 113 del 2017.
In questi giorni, i due legali stanno valutando se presentare ricorso contro la decisione al Consiglio nazionale forense.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati pronto a partire: al timone resta De Mauro

LeccePrima è in caricamento