rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Un percorso di circa 2mila chilometri / Castrignano del Capo

A piedi da Treviso a Santa Maria di Leuca. “Il mio viaggio da sclero contro la malattia”

Affetto da sclerosi multipla, il 44enne trevigiano Michele Agostinetto dal maggio scorso sta attraversa l’Italia per raccogliere fondi in favore della ricerca e sensibilizzare l’opinione pubblica. Il 22 agosto sarà accolto nella sua ultima tappa nel Basso Salento

SANTA MARIA DI LEUCA - Un viaggio di quasi duemila chilometri, toccando ben 87 tappe designate, da concludersi nel punto più estremo del tacco d’Italia, in quel di Santa Maria di Leuca. Sta già entusiasmando tutta l’Italia il viaggio di Michele Agostinetto, il 44enne di Treviso, affetto da sclerosi multipla, che dal maggio scorso ha intrapreso il suo particolare viaggio in favore della ricerca e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla malattia della sclerosi multipla che è una malattia invisibile agli occhi della maggior parte delle persone che non percepiscono fino in fondo le vere problematiche di questa patologia.

Le tappe del viaggio di Michele, lungo complessivamente quasi 2mila chilometri, sono in totale 87. Lui sta percorrendo circa 26 chilometri al giorno e attualmente, dopo aver attraversato la Toscana, si trova nei pressi di Civita di Bagnoregio, una frazione del comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, al confine con Umbria e Toscana e a due passi dal lago di Bolsena.

Michele Agostinetto è partito dal Veneto a inizio maggio, con uno zaino che pesa circa 12 chilogrammi, e arriverà in territorio pugliese nel mese di luglio, vistando dal 17 in poi, dapprima i centri dauni  di  Celle di San Vito, Troia, Lucera, San Severo, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Manfredonia e Zapponeta.

Michele 3-2-2

“Siamo lieti di ospitare Michele nel nostro piccolo centro” ha dichiarato la sindaca di Celle di San Vito, Palma Maria Giannini, “abbiamo tanto da imparare da queste esperienze e da persone coraggiose come Michele. Sposiamo in pieno la sua causa e gli offriremo tutto il nostro supporto”.

Michele poi scenderà verso il tragitto che, anche passando dai percorsi della via Francigena, lo porterà alla conclusione del suo lungo itinerario in quel di Santa Maria di Leuca dove il suo arrivo è previsto per il prossimo 22 agosto. Ad accoglierlo ci saranno anche gli amministratori locali, guidati dal sindaco di Castrignano del Capo, Francesco Petracca.           

Proprio la Puglia sarà in pratica l’unica regione che Michele ha scelto di percorrere per intero, da nord a Sud nel suo viaggio che si snoda attraverso sette regioni. “Il tratto degli Appennini è quello più impegnativo” ha spiegato Michele, “mentre quello più suggestivo sarà sicuramente il mare della Puglia”.

285416215_7402705486467578_8469903778087052795_n-2

“Un Viaggio da Sclero” è al contempo il progetto e il cammino a piedi che Michele ha deciso di intraprendere per sensibilizzare gli italiani proprio riguardo alla sclerosi multipla. “Lo faccio per infondere coraggio nelle persone” ha spiegato il 44enne trevigiano fin dall’annuncio dello scorso anno, “ma anche per aiutare la gente a dare importanza alle piccole cose e per visitare luoghi che probabilmente non potrò mai più permettermi di attraversare e di conoscere personalmente come sto facendo. L’obiettivo del viaggio, tuttavia, è anche quello di trovare altre persone che si uniscano a me in questa avventura e che mi diano una mano a organizzare raccolte fondi durante le diverse tappe del percorso”.

Il camminatore trevigiano racconterà anche le tappe pugliesi sulla sua pagina facebook. Proprio sui social, il 30 agosto dello scorso anno annunciò l’idea di attraversare l’Italia. “Sono rimasto per un anno intero sdraiato in casa perché non riuscivo a muovermi” spiega Michele, “ora ho deciso di alzarmi e portare la mia voglia di vivere in tutta Italia. Percorrerò duemila chilometri  da nord a sud per sensibilizzare le persone sulla sclerosi multipla. Invito tutti a percorre insieme a me il viaggio da sclero per rialzarci tutti insieme e non arrenderci”.

un viaggio da sclero-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piedi da Treviso a Santa Maria di Leuca. “Il mio viaggio da sclero contro la malattia”

LeccePrima è in caricamento