A San Donato un week end nel segno dello sport per superare tutte le barriere

Presentata questa mattina a Palazzo Adorno la manifestazione “Lo sport di tutti. Oltre ogni barriera”. Nelle strade e nelle piazze del comune discipline sportive e atleti per diffondere la cultura oltre la disabilità

la presentazione a Palazzo Adorno

SAN DONATO –  Lo sport come elemento ludico e aggregante per tutti e per superare ogni tipo di barriera fisica e ideologica. Nasce su questi presupposti l’iniziativa che si svolgerà nel prossimo fine settimana nel comune di San Donato e presentata questa mattina a palazzo Adorno dal presidente della Provincia, Stefano Minerva, dal sindaco del Comune salentino, Alessandro Quarta e dai consiglieri comunali delegati Riccardo Pellegrino (Sport e politiche sociali) e Chiara Perrone (Marketing territoriale) e dal presidente della neonata associazione Arte Cultura e Territorio Salento, Francesco Serafino. Se il maltempo concederà la sospirata tregua, le piazze e le strade di San Donato sono pronte per accogliere tornei, gare ed esibizioni all’insegna dello slogan “Lo sport di tutti. Oltre ogni barriera”.

Le specialità in gara previste sono basket in carrozzina, calcio non vedenti, hand bike, bocce, tennistavolo paralimpico, pallavolo, danza, boxe, bocce, ginnastica posturale, arti marziali, scherma ed è prevista  anche una tranquilla passeggiata per tutti, dai più piccoli agli anziani. Alla presentazione dell’evento, patrocinato anche da Regione e Coni, hanno partecipato anche i presidenti delle associazioni aderenti all’iniziativa ed una rappresentanza di atleti diversamente abili. “L’iniziativa coinvolge tutti i cittadini e rientra in quel modello di cittadinanza attiva che il Comune sta sperimentando”, ha sottolineato il sindaco di San Donato, Alessandro Quarta. La manifestazione vedrà il coinvolgimento di oltre trenta associazioni del territorio, ed  ha l’obiettivo di promuovere l’integrazione nello sport tra atleti diversamente abili e normodotati e di diffondere una cultura della disabilità che ne riconosca i diritti e favorisca esperienze socializzanti e gratificanti attraverso lo sport.

“Ho sentito il dovere di aderire come Provincia a questa iniziativa importante che va nella direzione dei messaggi che noi proviamo a lanciare, cioè che lo sport deve unire, che lo sport deve creare una connessione tra gli uomini e le donne del nostro territorio” ha spiegato il presidente Stefano Minerva, “lo sport è integrazione, fa stare insieme le persone al di là del sesso, del colore della pelle, di quello che ciascuno di noi fa nella vita. Ringrazio il sindaco, i consiglieri delegati, tutta l’amministrazione di San Donato, l’associazione Act e le tante associazioni coinvolte, tutti coloro che si sono impegnati per costruire e realizzare questo bellissimo progetto”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento