rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
E riparte “Allo stadio in bus” / Stadio / Viale Giovanni Paolo II

Per gli abbonati più anziani 450 posti auto riservati: accordo tra Comune e Us Lecce

Approvata la delibera di giunta che autorizza il club a gestire direttamente le aree di sosta a servizio dello stadio. Incrementata la quota destinata ai possessori di contrassegno disabili

LECCE - Circa 600 posti auto riservati ai possessori di pass Cude (contrassegno per disabili in formato europeo) e agli abbonati più anziani all'imminente campionato di serie A, a partire dagli over 80. Per la prima categoria il numero sarà di 150 (lo scorso anno erano 100), 450 per i sostenitori più avanti con l'età. 

Sono queste le indicazioni prioritarie date dal Comune all'Us Lecce con la delibera di giunta con cui è stato approvato l'accordo di collaborazione per la gestione dei parcheggi a servizio dello stadio. Si tratta di poco più di 900 stalli in tutto, di cui 600 in piazzale Rozzi e almeno 300 su piazzale Adamo, interessato in queste ore dalla delimitazione della segnaletica dopo il rifacimento del manto stradale a cura dell'amministrazione comunale. In pratica l'accesso alle aree in questione avverrà solo previa autorizzazione.

“Nell’ambito della collaborazione proficua e costante con la società, con l’accordo riorganizziamo la gestione dell’accesso ai piazzali Rozzi e Adamo e del parcheggio nelle aree di sosta secondo un modello efficiente e razionale, pensato per venire incontro alle esigenze di sicurezza e organizzazione delle partite casalinghe, prestando particolare attenzione alle persone con disabilità e degli anziani – ha dichiarato il sindaco, Carlo Salvemini, precisando anche che non ci saranno pass per gli amministratori locali –. Attraverso una migliore organizzazione dei servizi e dei controlli, il Comune, le forze di Polizia e l’Us Lecce lavorano fianco a fianco per garantire che le partite casalinghe del campionato di calcio possano svolgersi in maniera sempre più ordinata e tranquilla, riducendo gli impatti sul quartiere Stadio”.

L’accordo, che risponde alle esigenze di riorganizzare la mobilità attorno all'impianto nel quadro delle prescrizioni di ordine pubblico (l'ultima riunione in questura è del 4 luglio), autorizza il club a realizzare e stampare i pass per il transito e la sosta nelle aree riservate, il cui accesso sarà gestito da steward, e a distribuirli alle categorie di abbonati indicati e agli addetti ai lavori (secondo i protocolli e i regolamenti della Figc), cui saranno riservati circa 300 stalli. I pass dovranno essere muniti di sistemi anti-falsificazione con ologrammi e dovranno essere esposti in maniera visibile sul cruscotto. Gli organi di polizia potranno effettuare controlli.

In occasione della partite si potrà accedere liberamente all'area antistante lo stadio a piedi o con ciclomotori, bici, monopattini mentre si sta predisponendo la ripresa, in occasione della prima partita di campionato, del servizio di trasporto pubblico.

“Grazie alla collaborazione con la società e in ossequio alle disposizioni degli organi di sicurezza potremo garantire una maggiore tutela per i soggetti fragili della strada nella gestione complessiva della mobilità legata alle partite casalinghe del Lecce – ha spiegato l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis –, avremo una maggiore tutela per gli anziani, a partire dagli over 80, e per le persone con disabilità, con l’aumento dei posti riservati, nella gestione dei parcheggi. A partire dalla prima di campionato, inoltre, ripartirà il servizio ‘Allo stadio in Bus’ per dare la possibilità ai tifosi di parcheggiare in città e raggiungere il Via del Mare con il trasporto pubblico. Sono a disposizione anche i mezzi di sharing elettrico e le infrastrutture per ciclabilità, per raggiungere lo stadio in bici, senza stress e in maniera sostenibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per gli abbonati più anziani 450 posti auto riservati: accordo tra Comune e Us Lecce

LeccePrima è in caricamento