rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Melendugno

Accesso agli atti per Tap: per la terza volta accolto il ricorso di un cittadino di Melendugno

Dopo le sentenze del 2017 e del 2020 ancora un pronunciamento favorevole: Arpa, che deve fornire entro un mese copia della documentazione richiesta, è stata condannata anche alle spese di lite

MELENDUGNO - Sembrerebbe una storia tipicamente italiana, del genere commedia dell'assurdo, quella che vede protagonista un cittadino melendugnese che si è visto riconoscere dal Tar Lazio per la terza volta il diritto di accedere agli atti relativi al gasdotto Tap. 

L'istanza per la quale si è avuto l'ultimo pronunciamento con sentenza pubblicata il 2 novembre riguarda i monitoraggi sull'avifauna che Tap ha comunicato all'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa), tra il 2016 e il 2021 in ottemperanza di una delle prescrizioni contenute nel decreto ministeriale autorizzativo. Il cittadino ha presentato istanza il 10 maggio scorso e due giorni dopo l'agenzia, così come prevede la normativa, si è rivolta alla società per chiedere di comunicare la propria eventuale "motivata opposizione", precisando che trascorsi dieci giorni avrebbe dato seguito alla richiesta. Ma così non è stato perché Arpa non ha più espresso la sua posizione. Da qui il ricorso.

I giudici della Sezione Terza del Tar Lazio, accogliendo le ragioni esposte dagli avvocati Adriano Tolomeo e Barbara Renna e richiamando le precedenti sentenze del 2017 e del 2020 hanno riconosciuto pacificamente il diritto di accesso perché "strumentale alla tutela della posizione giuridica correlata alla corretta esecuzione del gasdotto Tap, di rilevante impatto ambientale, nel piccolo comune di residenza". Inoltre è stato chiarito che i provvedimenti richiesti sono compresi nella portata del significato di "informazione ambientale" per come intesa dal Consiglio di Stato (2019). 

La sentenza dispone quindi l'obbligo per l'Agenzia di fornire copia degli atti entro un mese dalla notifica e la condanna alle spese di lite - 1.500 euro oltre accessori di legge e rimborso del contributo unificato (necessario per presentare il ricorso).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accesso agli atti per Tap: per la terza volta accolto il ricorso di un cittadino di Melendugno

LeccePrima è in caricamento