rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Un sito affascinante

Parco archeologico di Rudiae, accordo per una fruizione piena

Soprintendenza e Comune hanno raggiunto un'intesa. Nasce un comitato di gestione per definire e coordinare le attività di valorizzazione dell'intera area

LECCE - Trascorsi circa 40 giorni dall'interruzione delle visite al parco archeologico di Rudiae, si va predisponendo l’assetto per la valorizzazione strategica di un sito di straordinario interesse storico, in grado di conferire a Lecce un ulteriore potenziale in termini di attrattività.

La giunta comunale ha, infatti, approvato lo schema di accordo, per tre anni, promosso dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce con il quale si intende dare una prospettiva certa di fruizione.

Fino allo scorso dicembre una convenzione del 2018 tra Arva srl, spin off dell’Università del Salento, e la Soprintendenza aveva garantito la possibilità di accedere al parco, anche con visite guidate, secondo un programma prestabilito, concentrato sul fine settimana e sui giorni festivi. Alla scadenza di quell’intesa formale la fruizione dell’area si è prolungata, di fatto, fino all’inizio di aprile quando la Soprintendenza ha comunicato la necessità della sospensione e, successivamente, epresso pubblicamente la propria posizione in merito.

L’accordo raggiunto prevede l’utilizzo da parte della Soprintendenza delle superfici di proprietà del Comune: fondo Noce, fondo Anfiteatro e fondo Acchiatura, con la parte destinata al parcheggio. L’organo periferico del ministero della Cultura assume l’impegno, anche in base all’esperienza del precedente partenariato pubblico-privato, di procedere in tempi brevi a riattivare l’iter per garantire la fruizione del parco, anche in collaborazione con soggetti terzi, attraverso visite guidate e iniziative culturali.

L’elemento di vera novità dell’intesa è la previsione di un comitato di gestione paritetico, formato da rappresentanti di entrambi gli enti, per definire e coordinare le attività di promozione e valorizzazione del sito.

“Questo accordo e la costituzione, per la prima volta, di un comitato di gestione dell'area archeologica di Rudiae – ha dichiarato l'assessora alla Cultura del Comune di Lecce Fabiana Cicirillo – è un primo importante passo verso la definizione di una collaborazione virtuosa e duratura con la Soprintendenza nell'esclusivo interesse di un sito che è centrale nella strategia di promozione culturale della città”.

Soddisfazione anche da parte della soprintendente, Francesca Riccio che, da una parte ha rimarcato l’importanza della condivisione con l’amministrazione comunale, dall’altra ha fatto presente come “l’accordo costituisca la prima, fondamentale, fase verso una gestione potenziata del sito che ne evidenzi le elevatissime valenze archeologiche, paesaggistiche e identitarie a favore dei cittadini, degli studiosi e dei visitatori esterni”.

La sottoscrizione dell’accordo, da parte della stessa Riccio e del sindaco, Carlo Salvemini, avverrà a breve.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco archeologico di Rudiae, accordo per una fruizione piena

LeccePrima è in caricamento