rotate-mobile
Il futuro dell'immobile / Via Vecchia Frigole

Un accordo pubblico-privato per riscrivere il futuro delle ex Manifatture Knos

Siglato il patto di partenariato attivato dalla Provincia di Lecce con sette associazioni. Minerva: “Volevamo e vogliamo che sia uno spazio di tutti, il luogo dello stare insieme, dell’essere comunità”

LECCE - Una community hub di nuova generazione, un incubatore di nuove forme di vita e comunità, un luogo di incontro intergenerazionale e interdisciplinare, di scambio e di condivisione, un centro di formazione per le arti e i mestieri dello spettacolo, uno spazio di ricerca e sperimentazione in ambito urbanistico e paesaggistico: è questo nel prossimo futuro il destino delle Manifatture Ex Knos, grazie all’innovativa formula di partenariato pubblico-privato voluto dalla Provincia di Lecce e già utilizzato per il Convitto Palmieri.

Dopo l’accordo già firmato con l’Adisu sulla porzione dell’immobile conferita all’Agenzia (a seguito di retrocessione del diritto di superficie precedentemente attribuito alla Provincia di Lecce), grazie al quale verrà edificato il raddoppio dell’attuale “Casa dello studente” per ulteriori 154 posti alloggio per universitari, la Provincia di Lecce è intervenuta sulle ex Manifatture Knos, sempre nell’ottica della valorizzazione dei suoi beni.

A Palazzo Adorno è stato siglato l’accordo con cui l’ente provinciale, proprietario di una parte dell’immobile in via Vecchia Frigole, a Lecce, punta a migliorare la sua gestione e valorizzazione. A firmare il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e Mariangela Schito, in rappresentanza dell’associazione temporanea di scopo “1xTutti”, che comprende “Sud Est, Associazione “Ruotando”, Principio Attivo Teatro, Factory Compagnia Transadriatica, Società Cooperativa “Big Sur”, Società Cooperativa “Cool Club”, Società Cooperativa “Alternata”.

Presenti, inoltre, il dirigente del servizio patrimonio della Provincia Dario Corsini, che ha seguito tutta la procedura, e Franco Milella, consigliere di amministrazione di fondazione Fitzcarraldo, massimo esperto nazionale di partenariati speciali pubblico-privati per la valorizzazione di beni del patrimonio culturale o di altri beni pubblici a prevalente finalità culturale e di innovazione sociale, che ha seguito in qualità di consulente la questione ex Knos.

“Volevamo e vogliamo che sia la casa di tutta la provincia di Lecce – ha dichiarato il presidente Stefano Minerva -, uno spazio di tutti, il luogo dello stare insieme, dell’essere comunità. Partendo da questa nostra esperienza, la Provincia si candida ad essere modello nazionale e ad affiancare e supportare i Comuni che vogliono intraprendere lo stesso percorso per valorizzare beni inutilizzati del proprio patrimonio, trasformandoli in luoghi per i cittadini dove costruire comunità”.

L’accordo, è il punto di arrivo di un percorso articolato, che parte da lontano, e che la Provincia di Lecce, ha disegnato e seguito a partire da dicembre 2006, avviando nel tempo processo partecipativo finalizzato a definire le modalità più idonee per gestire e valorizzare al meglio l’immobile come centro culturale e sociale.

In particolare, con l’accordo di partenariato, la Provincia di Lecce concede all’ATS “1Xtutti” l’immobile denominato “Ex Knos”, compresi pertinenze e spazi esterni di competenza, nella formula del comodato d’uso strumentale alla realizzazione della proposta progettuale. Quest’ultima prevede la realizzazione, a carico dell’Ats, di investimenti da effettuare sul bene, nei prossimi 10 anni, per un importo complessivo presunto di circa 380mila euro.

“Oggi siamo davvero felici perché vediamo riconosciuto un impegno che dura da 17 anni e che ci ha permesso con grande sforzo – hanno dichiarato i rappresentanti delle associazioni - prima di restituire alla cittadinanza uno spazio di socialità, e poi di mantenerlo vivo nel tempo, resistendo a difficoltà di varia natura ed entità”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un accordo pubblico-privato per riscrivere il futuro delle ex Manifatture Knos

LeccePrima è in caricamento