rotate-mobile
Pubblicato un avviso / Nardò

Acqua e cibo per gli amici a quattro zampe: arrivano i volontari comunali

Il Comune di Nardò ha deciso di formare un elenco di operatori che avranno il compito di prendersi cura di cani e gatti che vagano per la città, stazionano nelle colonie feline o sono stati riammessi sul territorio. Collaboreranno con polizia locale e guardie zoofile

NARDO’ - Cura e distribuzione di acqua e cibo soprattutto nel periodo della calura estiva per cani e gatti randagi che vagano liberi sul territorio cittadino. Il Comune di Nardò è pronto a creare un gruppo di volontari, regolarmente inseriti in un apposito elenco comunale, che potranno prestare la loro opera di assistenza sul territorio per la cura degli animali siano essi vaganti o appartenenti a colonie feline, riammessi sul territorio dopo l’apposito censimento.              

Nel dettaglio, il compito di questo gruppo di volontari (molti di loro saranno verosimilmente quelli che già operano in città spontaneamente o già aderenti ad associazioni animaliste) sarà quello di monitorare, curare e distribuire cibo a cani e gatti intestati al Comune e liberi sul territorio, oltre che di trasportare, su richiesta della polizia locale o delle guardie zoofile, gli animali feriti presso gli ambulatori veterinari convenzionati. Saranno poi impegnati in una capillare attività informativa nei confronti dei cittadini contribuendo a diffondere nella comunità la cultura della corretta convivenza tra uomo e animale.   

“Si tratta di un nuovo strumento” spiega il consigliere delegato alle problematiche del randagismo Pierpaolo Giuri, “che darà un riconoscimento ufficiale ai tantissimi volontari che ogni giorno sul territorio si occupano di cani e gatti, rendendo,col loro lavoro, anche un importante servizio a tutta la comunità cittadina e permettendo un grande risparmio per le casse comunali. La città di Nardò si dota di uno strumento all'avanguardia, che ritengo fondamentale per creare una sinergia tra volontari, amministrazione comunale, polizia locale e guardie eco-zoofile. Tutti insieme impegnati per tutelare i nostri amici a quattro zampe”.

L’attività di volontariato richiesta è quella che s’intende prestata in modo personale, spontaneo, gratuito, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà umana e animale, in rapporto diretto con il Comune di Nardò e con il comando di polizia locale. La formazione di un elenco di volontari risponde alla nota problematica della cura di cani e gatti intestati al Comune e riammessi sul territorio, considerata anche la normativa in materia che impone precisi doveri.

Il testo dell’avviso, con le informazioni sulla presentazione delle domande, i requisiti di ammissione e le modalità di selezione sono disponibili sulla sezione trasparenza del sito istituzionale del Comune.

Gatto-5-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua e cibo per gli amici a quattro zampe: arrivano i volontari comunali

LeccePrima è in caricamento