rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Premiato lo sforzo dell’Arciconfraternita / Ruffano

Affreschi e una seconda cripta funeraria: nuovi ritrovamenti nella chiesa del Carmine

I lavori di restauro della chiesa di piazza IV Novembre a Ruffano continuano a far emergere testimonianze artistiche e culturali di rilievo. Sotto le pareti della navata molti affreschi di epoca indefinita e scoperta un’altra cavità sotterranea

RUFFANO - I lavori di restauro in corso nella chiesa della Madonna del Carmine di piazza IV Novembre e avviati ormai da un paio d’anni hanno portato alla riscoperta di nuovi tesori artistici e culturali e di preziose tracce della storia ruffiane.

Lo hanno reso noto il sindaco Antonio Cavallo e il priore all’Arciconfraternita della Santissima Trinità e della Madonna del Carmine, Angelo Vignes, quest’ultima la vera artefice dei ritrovamenti e delle testimonianze venute alla luce in questi anni essendosi interamente accollata spese e le iniziative legate al restauro, supervisionato dalla Soprintendenza alle belle arti.     

Sotto l'intonaco delle pareti della navata sono riemersi degli splendidi affreschi, molti dei quali di epoca non ancora definita. Mentre al centro della chiesa, sotto alla moderna pavimentazione, è stata ritrovata, una seconda cripta, adiacente alla già nota cripta di San Marco. All’interno della cavità nel sottosuolo della chiesa, sono stati  ritrovati resti di ossa, brandelli di indumenti e tracce di sepolture e tombe ricavate nelle rocce.

Una nuova cripta

Il tutto testimonia l’utilizzo della cripta per gli adempimenti funerari e tra gli altri ritrovamenti anche quelli di maioliche ottocentesche utilizzate per la pavimentazione dell’antico luogo di culto. “Sono scoperte dal grande valore storico per la nostra comunità” ha detto il sindaco Antonio Cavallo, “per le quali va dato merito all’Arciconfraternita della Santissima Trinità e della Madonna del Carmine, che le ha rese possibili, con la passione e la dedizione con cui, da secoli, cura le sorti di questo luogo. Ritrovamenti che testimoniano ancora una volta la ricchezza ancora nascosta del patrimonio culturale di Ruffano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affreschi e una seconda cripta funeraria: nuovi ritrovamenti nella chiesa del Carmine

LeccePrima è in caricamento