Merine, “Sagra te le ranu”: annullata per Covid-19 dopo 27 anni

Contenere le migliaia di persone che affollano le vie del paese e garantire la sicurezza sarebbe stato difficile. Per questo, la decisione del comitato di rinviarla al prossimo anno

LIZZANELLO- Prelibatezze salentine, balli a ritmo di pizzica fino a notte fonda e turisti per le vie del centro: l’attesa e tradizionale Sagra te lu ranu di Merine, quest’anno, non allieterà i propri visitatori per garantire le norme di sicurezza al tempo del coronavirus. È questa la decisione del comitato Feste patronali e della “Sagra te lu ranu” che, data l’impossibilità di riuscire a contenere le migliaia di persone che affollano le vie del paese, ha pensato di rinviare all’estate 2021 la 28^ edizione di una tradizione salentina sempre tanto attesa.

Anche quest’anno la macchina organizzativa è stata messa in moto diversi mesi fa perché la preparazione di un evento di tale portata, richiede tempo e dedizione, e anche quest’anno, il comitato aveva iniziato a chiedersi quali spazi impiegare per la realizzazione dell’evento, a quali artisti affidare il compito di animare le serate di festa, quali nuove iniziative presentare e quali allestimenti utilizzare. Ma, soprattutto, inevitabilmente si era pensato a ciò che rende unica e molto amata la Sagra: la preparazione dei piatti che deliziano le migliaia di visitatori che da tanti anni, nel mese di luglio, affollano le vie di Merine.

Poi si è dovuto interrompere tutto a causa del Covid-19 e la paura e l’incertezza di ciò che potrebbe esser stato ha coinvolto anche il Comitato. Allora, cosa fare? Nulla, purtroppo, se non aspettare e sperare. Poi, finalmente, qualcosa è tornato a muoversi e insieme si è ripreso a pensare alla Sagra, partendo da dove avevano lasciato e provando a riprogrammare nuovamente il tutto, con una nuova parola d’ordine: sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Però, come garantire sicurezza a tutti i visitatori che raggiungono Merine da ogni dove? Da qui, dunque, a malincuore, la difficile decisione di annullare la 28^ edizione della Sagra te lu Ranu. Non era mai accaduto, nella storia della Sagra, che un’edizione venisse annullata, ma d’altronde, quello che stiamo vivendo è un anno straordinario che porta a fare delle scelte molto difficili. Il comitato promette che tornerà ad organizzarla più forte di prima, perché l’appuntamento è stato solo rimandato al prossimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento