rotate-mobile
Piani stralcio per la mobilità in zona parco

Aree sosta per il periodo estivo: aggiornamento in prefettura e tavolo tecnico in Regione

Nuovo confronto tra prefetto e i Comuni costieri in merito alla pianificazione e la disponibilità dei parcheggi temporanei. Si punta ad un tempestivo avvio delle procedure autorizzative per consentire di arrivare in prossimità dell’estate con le carte già in regola ed evitare il caos delle passate stagioni

LECCE - Nuovo confronto di aggiornamento in prefettura sul tema della pianificazione e la disponibilità delle aree di sosta stagionali nelle località costiere di maggior richiamo turistico, dopo gli step avviati lo scorso anno e la riunione propedeutica del 25 gennaio scorso.

L’obiettivo principale resta quello di arrivare preparati all’appuntamento della prossima stagione  estiva, evitando o almeno riducendo le problematiche e i disagi registrati l’anno scorso che si sblocco solo dopo le risultanze di un vertice di fin e giugno e con l’approvazione dell’emendamento “salva parcheggi” approvato in consiglio regionale che nella sostanza ha congelato il lungo e farraginoso iter legato all’istruttoria per il rilascio del Paur, il provvedimento autorizzatorio unico regionale, per l’istituzione dei parcheggi temporanei nelle aree parco e a vincolo paesaggistico.

Questa mattina il prefetto, Luca Rotondi, ha convocato un ulteriore incontro di aggiornamento, in continuità con la precedente riunione di fine gennaio, alla presenza dell’assessore regionale Anna Grazia Maraschio e dei competenti tecnici regionali, del presidente della Provincia, Stefano Minerva, nonché dei sindaci, amministratori e tecnici dei Comuni costieri.

Presenti anche i referenti provinciali delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco, delle capitanerie di porto e i rappresentanti della Soprintendenza e dell’Ente Parco Otranto-Santa Maria di Leuca. Già nella prima riunione era stato fatto un primo punto sull’iter e, soprattutto, sulle tempistiche per il rilascio delle autorizzazioni per le aree da destinare a parcheggi temporanei. Tutti i soggetti interessati e in particolare le amministrazioni comunali si erano impegnate per un tempestivo avvio delle procedure autorizzative per consentire di arrivare in prossimità della stagione con le carte già in regola e le richieste pronte ad essere istruite.

Nel corso della nuova riunione è stato fatto ancora una volta il punto della situazione circa lo stato delle pianificazioni di competenza degli enti locali, in ordine alle aree sottoposte a vincoli, e circa le tempistiche necessarie all’espletamento delle relative procedure tecnico-amministrative finalizzate al rilascio delle autorizzazioni per le aree da adibire a parcheggi temporanei, nel rispetto della disciplina nazionale e regionale di settore.

8257b86e-e643-4e21-bbb2-5d1551e30b79

Amministratori comunali e regionali hanno quindi ribadito la massima disponibilità a proseguire le sinergie interistituzionali avviate, convenendo sull’opportunità di un ulteriore incontro di aggiornamento, entro la fine del mese di marzo, preceduto da approfondimenti tecnico-giuridici in sede regionale. Una delle iniziative già emerse nell’incontro precedente era stata anche quella di istituire dei tavoli tecnici con Regione, enti locali e soprintendenza per predisporre dei piani stralcio per la mobilità nei parchi naturali.

Alcuni Comuni, come quello di Gallipoli, hanno accelerato e già avviato l’istruttoria per quanto  riguarda l’attivazione dei parcheggi stagionali nelle aree di competenza comunale (nei terreni della Baia Verde, nella zona dei Samari, dove è prevista l’istituzionale di una delle pinete multifunzionali con area sosta legata al progetto di rinaturalizzazione della litoranea sud, o nella zona artigianale già sperimentati nell’agosto dello scorso anno) e recependo con una presa d’atto della giunta comunale anche il piano stralcio per la mobilità nelle aree del parco naturale di Punta Pizzo.

Istruttoria che ora attende i pareri e il via libera di Provincia e Regione e la definizione del provvedimento autorizzatorio unico regionale che consentirà di definire e autorizzare le aree dove sarà possibile istituire i parcheggi stagionali ed evitare il caos estivo.     

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree sosta per il periodo estivo: aggiornamento in prefettura e tavolo tecnico in Regione

LeccePrima è in caricamento