Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità Centro / Piazza Sant'Oronzo

Arrivano i centri di raccolta mobili per rifiuti. Anche ingombranti e speciali

La presentazione avverrà domenica in piazza Sant'Oronzo. Potrebbero tornare utili a combattere il fenomeno degli abbandoni

LECCE – Un appuntamento dedicato all’ambiente, a tutto tondo. Domenica 2 dicembre la giornata ecologica si fonderà alla Maratona del Barocco, e dalle 8 fino alle 16, le auto non potranno oltrepassare il perimetro compreso tra i viali della circonvallazione.

Il programma dettagliato è stato già definito nei giorni scorsi , quando si è anche fatto cenno alla presentazione di alcuni nuovi mezzi per la raccolta di rifiuti.

Già, ma di cosa si tratta, per l’esattezza? Si tratta dei cosiddetti Cam, acronimo che sta per Centri ambientali mobili. Sono  specializzati nella raccolta dei rifiuti speciali, ma non solo. Un notevole passo in avanti, perché con questi mezzi si potrà forse dare un taglio netto anche al fenomeno degli abbandoni indiscriminati. Insomma, hanno anche lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.  

Le modalità di uso saranno illustrate ai cittadini nel corso della giornata, in piazza Sant’Oronzo. Saranno presenti gli addetti alla comunicazione di Monteco, azienda che detiene l’appalto per la raccolta dei rifiuti in città.

C.A.M. Centro Ambientale Mobile-2

Ogni Cam (tre in tutto quelli che gireranno nel territorio comunale di Lecce), di fatto, è una stazione ecologica mobile per il conferimento diretto dei rifiuti, in particolare ingombranti e Raee (sigla che indica i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche). L’idea nasce per offrire all’utenza la possibilità di conferire, laddove la stazione mobile viene posizionata, in primis rifiuti recuperabili come carta e imballaggi in cartone, indumenti usati, oli e grassi vegetali e minerali, frazione organica.

Ma, come detto, sarà possibile depositare anche i rifiuti pericolosi. Per esempio, pile o accumulatori, farmaci tipo “T” e “F”, lampade a tubi catodici, cartucce per stampanti o toner. Non solo. Si potranno portare anche calcinacci, mattoni, tegole e materiale simile, derivanti, per esempio, da attività di ristrutturazione fatte in proprio. I mezzi saranno disponibili per tutto il corso della giornata. E chiunque voglia approfittarne per il conferimento dei rifiuti, potrà farlo.

Il progetto per portare a Lecce i Centri ambientali mobili era in atto da tempo, ma l’acquisto dell’amministrazione comunale si è concretizzato in un momento in cui, tre Centri comunali di raccolta su quattro sono ancora chiusi (solo quello di Villa Convento è sempre rimasto aperto) per una serie di problematiche che dovrebbero essere risolte, si spera, a breve. Il che ha comportato disagi e lamentele di tanti cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i centri di raccolta mobili per rifiuti. Anche ingombranti e speciali

LeccePrima è in caricamento