rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Gallipoli

Artania inaugura stagione turistica a Gallipoli. Minerva: “Si riparte, attese altre navi”

La nave da crociera battente bandiera delle Bahamas con circa 630 passeggeri ha attraccato in mattinata presso la banchina del porto. Nel 2022 previsti almeno altri dodici scali e si attende il terminal. Controlli ok della capitaneria

GALLIPOLI - L’ultima a fare bella mostra di sé sullo sfondo perturbato dell’area portuale era stata Nave Amera, della Phoenix Reisen di Bonn, impegnata in una traversata nel Mar Mediterraneo della durata di 18 giorni e in sosta a Gallipoli nella prima decade di dicembre.  

Questa mattina invece la nuova stagione turistica e degli scali crocieristici nel porto gallipolino è stata aperta dalla Artania, la prima di poco meno di una dozzina di navi da crociera (due nuovi arrivi imminenti sono in programmazione per il 21 e il 26 aprile prossimi) previste in attracco, che toglierà ancore e ormeggi intorno alle 18 per riprendere la sua traversata verso Siracusa. Nel corso della giornata si sono svolti anche dei controlli da parte del personale della capitaneria di porto che coordina le attività d’ingresso e sicurezza nello scalo marittimo.   

Come dettagliato nel corso della conferenza stampa di questa mattina, l’Artania, la nave da crociera, che naviga attualmente sotto bandiera della Bahamas, dopo aver fatto la sua comparsa al largo e solcato il litorale sud di Gallipoli (riveniente dalle tappe precedenti di Spalato e Trieste), ha attraccato presso la banchina “Salvatore Fitto” del porto mercantile della città bella. Si tratta di un gradito ritorno dopo lo scalo di tre anni addietro.

La Artania, in charter al tour operator Phoenix Reisen di Bonn, lunga 231 metri, ha una capacità di portata di 1.260 passeggeri (ridotta per via dell’emergenza pandemica a circa la metà) conta 532 unità di equipaggio. Dopo circa dodici ore di sosta e scalo dei visitatori, in prevalenza turisti tedeschi, per le vie della città e anche con escursioni in altre località della provincia, tra cui Lecce, la nave da crociera ha salutato il Salento per riprendere la sua traversata nel Mediterraneo.

Artania-2

S’inaugura così, oggi primo aprile, la stagione crocieristica e turistica: dopo anni di programmazione, Gallipoli ospiterà nel 2022 una dozzina di navi da crociera del settore luxury, numero che è destinato ad aumentare. Le conferme o le eventuali cancellazioni sono ovviamente legate anche agli sviluppi della crisi internazionale per la guerra in Ucraina. Diverse comunque le compagnie straniere che potenzialmente si alterneranno nel porto gallipolino a partire da aprile fino a novembre, con unica pausa nel mese di agosto.  

A presentare le novità del 2022, il sindaco Stefano Minerva, la consigliera delegata al settore crocieristico, Titti Cataldi, l’agente marittimo, Sergio De Luca, il pilota di porto Giacomo Pepe, responsabile delle attività di attracco in sicurezza nell’area portuale. Tra i presenti anche Fernando Nazaro, per Confindustria e Giosuè Olla Atzeni, direttore del Gal Terra d’Arneo.

Un altro passo importante, oltre ad intercettare prioritariamente le rotte delle navi del turismo d’eccellenza, parte dal progetto Themis, finanziato dalla Commissione europea, e che porterà tra qualche mese all'inaugurazione del Terminal crocieristico nel porto di Gallipoli con funzioni di Information Point e di coordinamento, con l'obiettivo di aumentare i servizi e la capacità di accoglienza dei passeggeri.

Presentazione della stagione crocieristica

“La nostra Gallipoli diventa sempre più protagonista del Mediterraneo. È stata una scommessa vinta con l’aiuto di tanti attori. In questo momento storico, quello di oggi è un gran risultato, frutto del lavoro di una grande squadra” ha detto in sede di presentazione il primo cittadino Stefano Minerva, “ognuno ha un proprio ruolo specifico, un coro a più voci che lavora nella consapevolezza che il proprio impegno diventi un vantaggio per la città e per il territorio”.

“Anche quando molti erano scettici” conclude il sindaco, “abbiamo creduto in questo percorso, la nomea di questi anni sembrava non potesse dare questa prospettiva a Gallipoli, ma ce l’abbiamo fatta. È un lavoro che stiamo portando avanti e lo faremo sempre con caparbietà”.

La città, da giorni, è pronta per accogliere i turisti della nave: non solo i frantoi ipogei e i contenitori culturali sono ora aperti e fruibili, ma anche le chiese del centro storico dalla cattedrale di Sant’Agata alla chiesa di San Francesco d’Assisi fino alla chiesa di Santa Maria della Purità.

Inoltre, ai piedi dell’orologio in piazzetta Santa Teresa, ad accogliere i turisti anche Antonio Vincenti impegnato nel racconto sulla lavorazione e sull’uso delle reti da pesca, spiegando non solo l’intreccio in giunco delle nasse, ma anche come si realizza un palamito e la relativa pesca con lo stesso: uno scorcio su un momento di vita che è tipica della storia gallipolina fatta di mare e di pesca.

Aggiunge sulla questione, l’assessore al turismo Rossana Nicoletti, non presente nella conferenza per motivi personali: “L’approdo nel porto di Gallipoli della nave da crociera Artania. la prima del 2022, ci inorgoglisce; il calendario di approdi previsti per l’anno in corso, testimonia come quest’amministrazione abbia lavorato bene sulla strada dello sviluppo del segmento del turismo crocieristico”.

“La nostra città merita di entrare nel circuito delle mete del mediterraneo da visitare: abbiamo un patrimonio artistico e culturale inestimabile, un centro storico ricco di barocco gallipolino e tradizioni religiose e non solo. Ringrazio gli operatori del settore e le varie associazioni che hanno accolto l’appello a presentare vivo il nostro centro storico”.

Ad accogliere i giornalisti anche la consigliera con delega al settore crocieristico, Titti Cataldi: “Oggi per noi è un giorno di festa. Dopo due anni di blocco a causa dell'emergenza sanitaria,ritorniamo a inaugurare la stagione crocieristica nella nostra città. In questi giorni di estrema tensione internazionale, la Nave Artania ci fa ben sperare in un futuro migliore. Frutto di un intenso lavoro dell'amministrazione comunale e degli operatori del settore, in questa stagione 2022 numerose saranno le navi che approderanno a Gallipoli, con un flusso di migliaia di passeggeri che porteranno con sé il valore culturale di Gallipoli e del Salento. L'obiettivo che stiamo cercando di raggiungere è quello di attrarre le compagnie da crociera con appositi protocolli d'intesa che incentivino a scegliere la nostra bella città”.

Le possibilità date dalla struttura portuale e l'attrattività turistica del luogo sono gli ingredienti competitivi sui quali l’amministrazione sta puntando per arricchire il programma. A dare man forte alla questione, l’agente marittimo, Sergio De Luca, e Giacomo Pepe, pilota del porto.  

Immagine-192

“Il nostro compito è quello di assistere le navi sul territorio, fornendo l’assistenza sia ai passeggeri che all’equipaggio. Oggi Artania apre la stagione 2022 ed è il primo giorno in cui i passeggeri possono scendere dalla nave in autonomia. Questo vuol dire che i turisti potranno muoversi come e dove vorranno per la città di Gallipoli. Sono previsti due scali ancora per il mese di aprile: uno il 21 e l’altro 26, le navi arriveranno nel porto fino a novembre con un’unica pausa in agosto” ha spiegato De Luca.

“La banchina del porto di Gallipoli è lunga 400 metri, con fondali con oltre 10 metri di pescaggio” ha aggiunto Giacomo Pepe, “questo vuol dire che qualsiasi nave può entrare a Gallipoli. In questi anni si è lavorato tanto per rendere il porto attrattivo. Gallipoli è porto sicuro e stiamo raggiungendo risultati straordinari”. A salutare i presenti anche il vice presidente di Confindustria, Fernando Nazaro e Giosuè Olla Atzeni, direttore del Gal Terra d’Arneo. Entrambi hanno ribadito quanto questo turismo sia estremamente importante per il territorio puntando a far divenire Gallipoli l’hub del Mediterraneo.

Coordinamento e controlli della capitaneria

Come prassi l’ingresso della nave Artaniaè stato preceduto dall’attività di tutti gli operatori portuali, svolta sotto il coordinamento della capitaneria di porto di Gallipoli, al fine di garantire la prevista cornice di sicurezza in termini di safety e security.

IMG-20220401-WA0024-3

Nello specifico, l’area portuale è stata approntata con il personale e le dotazioni di sicurezza previste per ospitare in banchina una nave passeggeri. Inoltre, è stata stabilita apposita interfaccia tra l’agente di sicurezza portuale e l’ufficiale della nave, responsabile della security, in modo tale da pianificare tutte le attività da effettuare nel corso della sosta, garantendo che le stesse si svolgessero senza criticità.

Durante la sosta della nave, mentre i passeggeri erano impegnati a visitare le bellezze del Salento, con escursioni a Lecce, Otranto e Gallipoli, un team di ispettori qualificati della guardia costiera ha effettuato controlli a bordo, finalizzati a verificare la conformità della nave alle normative internazionali in materia di sicurezza, antinquinamento e sicurezza.

In particolare, è stata effettuata una verifica accurata delle procedure di security adottate a bordo nel corso della sosta, tra le quali rientrano il controllo degli accessi dei passeggeri, l’efficienza degli equipaggiamenti e il monitoraggio delle “restricted areas” a bordo della nave.

IMG-20220401-WA0023-2

Successivamente il team intervenuto ha verificato che il combustibile utilizzato a bordo rispettasse i limiti di tenore di zolfo previsti dalle normative ambientali vigenti. A tal proposito, è stato effettuato un campionamento del gasolio marino, che sarà successivamente sottoposto a specifiche analisi presso il laboratorio accreditato dell’Agenzia delle Dogane.

Inoltre, la guardia costiera ha verificato la corretta gestione e l’efficace implementazione delle procedure di registrazione dello smaltimento dei rifiuti di bordo, testando, altresì, l’efficienza degli impianti utilizzati a bordo per tale scopo, senza rilevare anomalie di sorta.

NAVE PAS 4 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artania inaugura stagione turistica a Gallipoli. Minerva: “Si riparte, attese altre navi”

LeccePrima è in caricamento