Attualità Stadio / Piazza Palio

Palazzetto per il Padel, è polemica: associazioni sportive chiedono accesso ai documenti del Comune

Assistite da un legale, alcune organizzazioni di Lecce e hinterland hanno presentato istanza di accesso alla documentazione di Palazzo Carafa: il concessionario del Palasummer non si sarebbe attenuto alla disciplina urbanistica ed edilizia

Il Palasummer di Lecce.

LECCE – Nato per la nuova moda che impazza tra gli sportivi, ma già destinato a essere il “palazzetto della discordia”. Alcune associazioni di atleti del Salento insorgono contro il Palasummer di Piazza Palio. Appena inaugurata, la struttura punta a diventare il villaggio di riferimento per tutti gli amanti del Padel. Ma le organizzazioni sportive e i proprietari di impianti di Lecce e provincia non ci stanno.  Si tratta della Kick Off Academy Ssd arl e della Kick Off srl di Lecce, della Padel Arena Lecce Asd di Calimera, della Asd Frecce D’Arneo e della Rizzo srl di Veglie, che hanno deciso di intraprendere una serie di azioni nei confronti del Comune di Lecce che ha permesso la realizzazione del palazzetto a loro dire “trascurando il grave pregiudizio".

Le associazioni, ora assistite dall’avvocato Gianluigi Manelli del Foro del capoluogo salentino vogliono vederci chiaro e, soprattutto, intendono accedere alla documentazione amministrativa. Il concessionario dell’area di Piazza Palio, una srl, avrebbe a loro dire realizzato i campi da Padel (indoor e outdoor) senza osservare la disciplina urbanistica ed edilizia alla quale, invece, hanno dovuto sottostare tutti gli altri operatori economici del settore. Questi ultimi- ecco l’oggetto del malcontento- sono stati costretti in passato a investire ingenti somme per l’acquisto o per l’affitto  delle aree destinate alle attività sportive. Quella di Piazza Palio, invece, in quanto zona fieristica non avrebbe dovuto ospitare impianti sportivi, salvo provvedimenti amministrativi emanati ad hoc.

La srl additata, dunque, non solo non avrebbe dovuto rispettare la disciplina di zona, ma neppure quella autorizzativa per lo svolgimento dell’attività. E ora rischierebbe di inficiare gli investimenti e lo svolgimento dell’attività di tutte le altre associazioni sportive e impianti del circondario. Il legale delle associazioni ha reso noto di aver già inoltrato una istanza di accesso al Comune di Lecce, per ottenere una copia di tutta la documentazione amministrativa sulla base della quale è stata autorizzata la realizzazione dei campi da Padel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzetto per il Padel, è polemica: associazioni sportive chiedono accesso ai documenti del Comune

LeccePrima è in caricamento